Ricerca   |    Topic attivi   |    Accedi all'area riservata

Logo Medikey
icona
Per accedere è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali





Coenzima A: CoA "acetil-CoA": possibile causa dei tumori?
Pier Francesco Roggero
#1 Inviato : martedì 8 maggio 2012 14.14.09(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 8

Coenzima A: CoA "acetil-CoA"

Secondo il mio modestissimo parere la mancanza di insulina determina una carenza di glucosio, necessario al processo intracellulare di glicolisi che sintetizza ossacecetato a partire dal glucosio. Se manca l'ossalacetato, insieme all'acetil-CoA, non abbiamo più le basi per il ciclo di Krebs e non si produce più il coenzima A (CoA).

Se tutto fila liscio l'energia che si ricava dalla completa demolizione di una molecola di glucosio attraverso i tre diversi stadi della respirazione cellulare (glicolisi, ciclo di Krebs e catena di trasporto di elettroni), è idealmente di 36 molecole di ATP. In realtà sono 38 le molecole nette di ATP ad essere prodotte, ma 2 di esse vengono consumate per trasportare dal citoplasma al mitocondrio le 2 molecole di NADH prodotte nella glicolisi.

Quello che è importante è che non si origina l’effetto “Otto Warburg” con la glicolisi aerobica e la produzione inefficiente di solo 4 molecole di ATP per ogni molecola di glucosio.

Sicuramente la PI3K p110a, essendo mutata nelle cellule tumorali, provoca che la chinasi sia molto più attiva mancando anche il gene PTEN che fa da antagonista alla PI3K, ma secondo me questo è un effetto non una causa. La domanda fondamentale è la seguente.

C’è prima il cambiamento del metabolismo o prima c’è il cancro?

Penso che la causa primaria sia la mancanza del CoA in tutte le reazioni in cui deve intervenire.

Il CoA serve per demolire il glucosio.

Di conseguenza se i tumori richiedono un maggior utilizzo “famelico” di glucosio rispetto ai tessuti normali, se esso manca

le cellule tumorali possono accrescersi e duplicarsi.

Ricordiamoci che lo scopo delle cellule tumorali è quello di volersi riprodurre da sé.

 

Il CoA è derivato dai 3 seguenti composti:

1) B-mercaptoetilamina - dall’aminoacido cisteina, produttore del glutatione che è un forte antiossidante necessario per la sua azione contro i radicali liberi e questi ultimi possono distruggere questo costituente;

2) Pantotenato che è il calcio pantotenato e serve per accelerare la proliferazione cellulare nelle cellule sane; se manca è perché le cellule tumorali hanno preso il sopravvento e lo utilizzano per duplicarsi, ovvero viene consumato tutto dalle cellule tumorali;

3) ATP il composto ad alta energia richiesto nelle reazioni metaboliche e necessario anche per la sintesi dell’RNA, e quindi di fondamentale importanza.

 

Se, manca, ovviamente uno solo di questi 3 componenti non abbiamo più la molecola di CoA.

 

Bisognerebbe, secondo me, “rischiare” sul CoA e fare degli esperimenti ….

Lla cellula non è in grado di produrla il CoAe inoltre interviene in tantissime reazioni.

Cordiali saluti,

Spero che qualcuno mi risponda, Grazie!

Forum Jump  
Tu NON puoi inviare nuovi topic in questo forum.
Tu NON puoi rispondere ai topics in this forum.
Tu NON puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi creare sondaggi in questo forum.
Tu NON puoi votare nei sondaggi di questo forum.