Fattori di coagulazione del sangue

feb72013

Uomini più a rischio cuore con integratori di calcio

Un’assunzione di alte dosi di calcio tramite integratori aumenta del 20% il rischio di morte per malattie cardiovascolari negli uomini, ma non nelle donne
transparent

nov272012

Il problema del “reverse” dell’effetto anticoagulante del dabigatran

È noto che, almeno nei soggetti sani, l’infusione del complesso protrombinico concentrato riesce a neutralizzare in modo quasi immediato l'effetto anticoagulante del rivaroxaban, senza tuttavia avere influenza significativa sulla azione anticoagulante...
transparent

ott182012

Proteina C-reattiva e fibrinogeno predittivi di rischio cardiovascolare

Nei pazienti con malattia cardiovascolare nota, con rischio intermedio di evento cardiovascolare (Cv) e trattati secondo le attuali linee guida, la valutazione dei livelli di proteina C-reattiva (Crp) o fibrinogeno può prevenire un evento in 10 anni ogni...
transparent

mag82012

Rivaroxaban e warfarin nello studio ROCKET-AF: i risultati valgono anche per lo stroke ricorrente?

Sappiamo che la fibrillazione atriale (AF) è un fattore di rischio di stroke molto importante, da 5 volte se si tratta di FA non valvolare a 17 volte se accompagnata a valvulopatia reumatica. Gli antagonisti della vitamina K, warfarin (W) in particolare,...
transparent

feb212012

Idrabiotaparinux nel trattamento post acuto dell’embolia polmonare

Si è da poco concluso - ed i risultati sono stati recentemente pubblicati su Lancet - un ponderoso trial clinico che ha messo a confronto l’abituale trattamento dell’embolia polmonare (enoxaparina seguita da warfarin) con uno schema terapeutico innovativo...
transparent

dic132011

Rivaroxaban: prevenzione di eventi cardiovascolari in recente sindrome coronarica acuta

È recentissima la pubblicazione sul NEJM di uno studio sull’utilizzo del rivaroxaban, inibitore selettivo del fattore X° attivato, in prevenzione secondaria di eventi cardiovascolari in una consistente casistica di pazienti di recente ricoverati per sindrome...
transparent

nov142011

Trattamento preventivo delle emorragie per emofiliaci A

Finora non erano disponibili strategie efficaci per prevenire i gravi rischi di sanguinamento articolare ai quali sono esposti i pazienti affetti da grave emofilia A con inibitori del fattore VIII della coagulazione, ma unitamente a un team di ricercatori...
transparent

nov92011

Integratori alimentari e mortalità nelle donne anziane

Negli Stati Uniti e in Europa l’assunzione di integratori alimentari è aumentata in modo significativo negli ultimi anni. Spesso l’obiettivo dei consumatori è la prevenzione di patologie croniche, tuttavia permangono numerose lacune sulle conseguenze...
transparent

nov82011

I sanguinamenti da Rivaroxaban possono essere contrastati dall’infusione del complesso protrombinico

Una delle teoriche criticità nell’utilizzo dei nuovi anticoagulanti orali (Rivaroxaban e Dabigatran) può essere quella di non sapere con certezza il comportamento da tenere nel caso di comparsa di emorragie in corso di trattamento. Un recente studio,...
transparent

ott112011

Identificato un possibile antidoto per il Rivaroxaban

I Nuovi Anticoagulanti Orali (NAO) - inibitori diretti della trombina o del fattore Xa - hanno mostrato promettenti risultati: possono infatti essere prescritti in dosi fisse senza monitoraggio dei parametri emocoagulativi. Finora nessuno studio sull'uomo...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi