Esofago di Barrett

lug132020

Gerd cronica, no degli esperti allo screening per adenocarcinoma esogageo

La Canadian Task Force on Preventive Health Care raccomanda di non sottoporre gli adulti con malattia da reflusso gastroesofageo (Gerd) cronica a uno screening per l' adenocarcinma esogageo (Eac) e i disturbi che ne sono precursori, come come l'esofago...
transparent
Screening con “naso elettronico” per l’esofago di Barrett

feb282020

Screening con “naso elettronico” per l’esofago di Barrett

Un dispositivo portatile che funziona come un "naso elettronico" sarebbe in grado di rilevare con precisione l' esofago di Barrett , patologia nota per essere un precursore del cancro esofageo. Questo è quanto si riferisce in un nuovo studio...
transparent
Esofago di Barrett: con displasia di basso grado maggiore rischio di progressione ad adenocarcinoma

ott292015

Esofago di Barrett: con displasia di basso grado maggiore rischio di progressione ad adenocarcinoma

Nei pazienti con esofago di Barrett, la displasia di basso grado confermata comporta un aumento di otto volte del rischio di progressione ad adenocarcinoma esofageo, secondo quanto esposto da Rajesh Krishnamoorthi della Mayo Clinic di Rochester, Minnesota,...
transparent
Esofago Barrett: radiofrequenza efficace in displasia basso grado

mar262014

Esofago Barrett: radiofrequenza efficace in displasia basso grado

Nei pazienti con esofago di Barrett e displasia di basso grado, l'ablazione con radiofrequenza riduce  il rischio di progressione neoplastica. «La tecnica consiste nell’uso del calore applicato per via endoscopica per distruggere in modo mirato...
transparent

mag42012

Fumo fattore di rischio per esofago di Barrett

Un’analisi del Barrett's and Esophageal Adenocarcinoma Consortium di Bethesda, Maryland - condotta da Michael B. Cook in collaborazione con altri ricercatori americani, irlandesi e australiani - porta ad affermare che il fumo di sigaretta è un fattore...
transparent

mar232012

Asa e altri Fans riducono il rischio di tumori all’esofago

Esiste un’associazione inversa tra l’utilizzo di farmaci antinfiammatori non steroidei e il rischio di adenocarcinoma dell’esofago. L’analisi combinata di un team americano suggerisce un possibile ruolo dei Fans nella prevenzione di questo tipo di tumore
transparent

ott242011

Da Barrett ad adenocarcinoma: progressione più lenta del previsto

Il rischio assoluto annuo che l’esofago di Barrett evolva in adenocarcinoma dell’esofago è più basso di quanto ritenuto finora: è pari infatti allo 0,12% e non allo 0,50. Emerge da uno studio di coorte condotto da Frederik Hvid-Jensen dell’ospedale...
transparent

set172010

Promettente lo screening non endoscopico dell'esofago di Barrett

Una nuova strategia di screening non endoscopico per l'esofago di Barrett ha fornito risultati promettenti in uno studio di coorte effettuato in 12 strutture di cure primarie in Gran Bretagna. Secondo gli autori dello studio, Sudarshan R. Kadri dell'Hutchison-Mrc...
transparent

feb12010

Reflusso, rischio di ca esofagei dopo chirurgia

Gastroenterologia Nessuna diminuzione del rischio di tumori dell’esofago e del cardias, in pazienti con reflusso, dopo chirurgia antireflusso. La conferma arriva da un gruppo di ricercatori svedesi dell’Upper Gastrointestinal Research, Department...
transparent

lug82009

Barrett: conveniente terapia ablativa

Gastroenterologia-esofago La terapia ablativa risulta conveniente per la maggior parte dei pazienti con esofago di Barrett, in base al grado di displasia. La gestione standard di questa patologia attualmente implica la sorveglianza endoscopica con biopsie...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>