Epatite C

apr92008

Adiponectina predice steatosi nell’HCV cronico

Malattie infettive-fegato e vie biliari Bassi livelli di adiponectina sono associati ad un aumento del rischio di steatosi epatica ed ad un minor tasso di risposta al trattamento con IFN-alfa nei pazienti con epatite C cronica. Recenti studi hanno rivelato...
transparent

apr72008

Peptide C5A altamente attivo contro Hcv ed Hiv

Malattie infettive-infezioni sistemiche Un peptide sintetico derivato da una proteina del virus Hcv, chiamato C5A, presenta una modalità d’azione viricida con potente attività che rende non infettive le particelle di Hiv ed Hcv. Il C5A...
transparent

feb242008

Hcv, vista conservata durante terapia con IFN-alfa

Gastroenterologia-fegato e vie biliari Contrariamente a quanto riscontrato da studi precedenti, uno studio prospettico su pazienti con infezione da Hcv non ha rivelato alcuna variazione nella funzionalità visiva a seguito del trattamento con IFN-alfa....
transparent

dic12007

Hcv iperglicemico risponde male a terapia

Gastroenterologia-fegato e vie biliari Le anomalie glicemiche sono fattori di rischio indipendenti di mancata risposta al trattamento antivirale nei pazienti con infezione cronica da Hcv. La correlazione fra iperglicemia e riduzione della risposta alla...
transparent

nov122007

Hcv, trattamento possibile negli psichiatrici

Gastroenterologia-fegato e vie biliari La terapia interferonica nei pazienti con infezione da Hcv potrebbe causare sintomi psichiatrici e peggiorare quelli di pazienti con patologie psichiatriche già presenti, ma comunque, con l’assistenza...
transparent

lug22007

Nefropatie terminali: positività Hcv aumenta il rischio

Insufficienza renale e trapianto di rene I pazienti fra i 18 ed i 70 anni che risultano positivi all’Hcv presentano un aumento del rischio di sviluppare nefropatie terminali. L’infezione cronica da Hcv era stata già associata a glomerulonefriti,...
transparent

mag162007

Emofilia: pazienti con epatite C cronica sviluppano epatopatia terminale

Gastroenterologia-fegato e vie biliari Quasi un quinto dei pazienti emofilici con infezione cronica da Hcv sviluppano epatopatia terminale. Molti pazienti con patologie emorragiche ereditarie hanno contratto l’infezione da Hcv prima del 1990, mediante...
transparent

mag102007

Linfomi non-Hodgkin: epatite C alimenta il rischio

Ematologia-leucemie e linfomi I pazienti con epatite C presentano un aumento del 20-30 percento del rischio di sviluppare linfomi non-Hodgkin ed un aumento di tre volte di sviluppare macroglobulinemia di Waldenstrom, un linfoma di basso grado. E’...
transparent

mar242007

Hcv raramente comporta sintomi nel bambino

Pediatria I bambini con infezione da Hcv, per la gran parte acquisita tramite trasfusioni, sono generalmente asintomatici. Vi è stata finora una mancanza di uniformità nella descrizione di storia naturale, presentazione clinica e caratteristiche...
transparent

mar172007

Trapianto di fegato: interferone scatena epatite

Epatologia Coloro che ricevono un trapianto di fegato ed assumono interferone ed antivirali contro l’epatite C presentano un aumento del rischio di epatite autoimmune. Era già noto che l’interferone scatena le malattie autoimmuni nei pazienti...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi