empagliflozin

mag112022

Dallo studio EMPEROR-Preserved il possibile tassello mancante nel trattamento dell’insufficienza cardiaca

I due principali fenotipi di insufficienza cardiaca cronica (HF) sono l'insufficienza cardiaca a frazione di eiezione ridotta (HFrEF) e l'insufficienza cardiaca a frazione di eiezione conservata (HFpEF). I vari processi biologici che caratterizzano l'HFpEF...
transparent
Empagliflozin è sicuro ed efficace nel trattamento di pazienti con insufficienza cardiaca acuta

mar222022

Empagliflozin è sicuro ed efficace nel trattamento di pazienti con insufficienza cardiaca acuta

Secondo uno studio pubblicato su Nature Medicine, empagliflozin è ben tollerato quando somministrato per la prima volta in pazienti ricoverati in ospedale per insufficienza cardiaca acuta, e determina un beneficio clinico significativo nei 90 giorni...
transparent
Scompenso cardiaco, Ema approva empagliflozin per il trattamento nell’intero spettro di frazione di eiezione

mar112022

Scompenso cardiaco, Ema approva empagliflozin per il trattamento nell’intero spettro di frazione di eiezione

Dopo l'analoga approvazione della Food and drug administration (Fda) statunitense ricevuta in febbraio, anche l'Agenzia europea dei medicinali (Ema) ha concesso l'autorizzazione all'immissione in commercio di empagliflozin come trattamento per gli adulti...
transparent

ott132020

Emperor-Reduced, gli importanti risultati ottenuti da empagliflozin a livello cardiovascolare e renale

Tra i trial presentato all'ultimo congresso della European Society for the Study of Diabetes che certamente avranno un importante impatto sulle strategie terapeutiche bisogna annoverare lo studio Emperor-Reduced, che ha investigato gli effetti del farmaco...
transparent
Esc 2020, in evidenza i benefici effetti cardiovascolari e renali di empagliflozin

set82020

Esc 2020, in evidenza i benefici effetti cardiovascolari e renali di empagliflozin

Tra gli studi presentati al Congresso Esc sicuramente l'Emperor-Reduced, condotto con empagliflozin , è stato tra i più rilevanti. Chiediamo a Michele Senni , direttore Dipartimento cardiovascolare e dell'Unità di cardiologia dell'Ao...
transparent

mar122019

Empagliflozin, riduzione dei ricoveri per scompenso cardiaco confermata dallo studio real-world EMPRISE

Sono stati di recente presentati i risultati iniziali dello studio di real life Emprise (Empagliflozin comparative effectIveness and safety) che, seppure parziali, confermano e ampliano gli effetti cardioprotettivi già emersi in precedenza. «Le...
transparent
Diabete, Amd: con impiego appropriato nuovi farmaci quasi 1000 morti in meno l’anno

dic182018

Diabete, Amd: con impiego appropriato nuovi farmaci quasi 1000 morti in meno l’anno

Alla luce del pesante impatto delle malattie cardiovascolari nel diabete e dei risultati dei trial di safety cardiovascolare riguardanti gli SGLT2i e i GLP1 RA serve un cambio di paradigma in terapia, passando dalla riduzione della sola emoglobina glicata...
transparent
Diabete, negli Usa aggiornate le linee guida sul trattamento. Ecco le novità

gen302018

Diabete, negli Usa aggiornate le linee guida sul trattamento. Ecco le novità

Come all'inizio di ogni anno, l'American Diabetes Association (Ada) ha pubblicato su Diabetes Care l'aggiornamento dei suoi "Standards of Medical Care in Diabete" e la maggiore novità riguarda il modo in cui i dati degli studi sull'esito cardiovascolare...
transparent

dic112017

Gliflozine, proposto un nuovo meccanismo d’azione per la riduzione degli eventi da scompenso cardiaco

Una riduzione significativa degli eventi da scompenso cardiaco nei pazienti diabetici. È quanto si è ottenuto con il trattamento con empagliflozin, un inibitore del cotrasportatore sodio-glucosio di tipo 2 (SGLT-2), nel noto studio "EMPA-REG Outcomes"...
transparent
Empaglifozin non sembra associato a un aumento di rischio di amputazione degli arti inferiori

dic12017

Empaglifozin non sembra associato a un aumento di rischio di amputazione degli arti inferiori

Un'analisi post hoc pubblicata su Diabetes Care dello studio EMPA-REG su empagliflozin, un inibitore SGLT2, in pazienti con diabete di tipo 2 e malattia cardiovascolare nota, non ha trovato prove di un aumento del rischio di amputazione degli arti inferiori...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi