Dolore

ott152010

Saccarosio non analgesico per i neonati

Nuovi dati suggeriscono che la somministrazione di saccarosio orale non influenza in modo significativo l'attività cerebrale neonatale o i circuiti nocicettivi spinali: contrariamente a quanto si ritiene quindi il saccarosio potrebbe non essere...
transparent

ott72010

Lombalgia: vertebroplastica meglio del trattamento conservativo

La vertebroplastica percutanea (Vp) è sicura ed efficace in un sottogruppo di pazienti con fratture acute vertebrali da compressione in seguito a osteoporosi e dolore persistente. Il sollievo dal dolore dopo Vp è immediato, si mantiene per...
transparent

mag72010

Costipazione da oppioidi, utile prucalopride

Farmacologia La costipazione indotta dal consumo di oppioidi (OIC) può essere contrastata con successo, e con un buon profilo di tollerabilità, ricorrendo alla somministrazione di prucalopride. La strategia terapeutica si propone a seguito...
transparent

nov162009

Quando il dolore oncologico diventa cronico

La sofferenza fisica ha un pesante impatto sulla qualità di vita delle donne colpite da tumore al seno, e uno studio danese conferma che esiste un dolore cronico che perdura fino a tre anni dopo il trattamento   A distanza di tre anni dal...
transparent

ott202009

Dolore oncologico, ancora troppo diffuso

Secondo i risultati di una recente ricerca promossa da O.N.Da, in collaborazione con Mundipharma, la sofferenza fisica ha un pesante impatto sulla qualità di vita delle donne colpite da tumore al seno, con evidenti ripercussioni sulle attività...
transparent

giu172009

Gestione del dolore in corso di depressione

Psichiatria-sindromi affettive Una terapia antidepressiva ottimizzata seguita da un programma di autogestione del dolore è associata a sostanziali miglioramenti degli stati depressivi ed a moderate riduzioni nell’intensità del dolore...
transparent

giu92009

Analgesia oncologica: cambiare oppiaceo migliora risultati

Anestesiologia e rianimazione-terapia antalgica Nei pazienti con dolore di natura oncologica scarsamente controllato, cambiare l’oppiaceo somministrato per via trasndermica consente una riduzione delle dosi e produce un significativo miglioramento...
transparent

apr12009

Dolore cronico: efficace la collaborazione

Anestesiologia e rianimazione-terapia antalgica Un intervento collaborativo con i medici di base che combina educazione del medico, valutazione del paziente, monitoraggio dei sintomi, feedback, raccomandazioni terapeutiche e facilitazione dell’assistenza...
transparent

mar112009

Mal di schiena, steroidi e status mentale

Anestesiologia e rianimazione-terapia antalgica Nei pazienti con dolore cronico assiale lombare o cervicale, la psicopatologia può predire gli esiti del blocco della branca mediale (MBB) tramite corticosteroidi. La valutazione dei sintomi psichiatrici...
transparent

nov22008

Dolore cronico: utili oppiacei in medicina di base

Anestesiologia e rianimazione-terapia antalgica Benchè gli oppiacei siano il perno della gestione del dolore cronico, il loro uso è oggetto di controversia per molti medici di base che si dicono preoccupati per problemi quali dipendenza, abuso,...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi