Disturbi della respirazione

mar192012

Apnee ostruttive del sonno: dimagrire aiuta ma non basta

I programmi alimentari di riduzione del peso sono efficaci nel diminuire la gravità della sindrome delle apnee ostruttive nel sonno (Oas) ma non sono sufficienti a risolvere tutti i problemi respiratori; i regimi dietetici per perdere peso devono pertanto...
transparent

gen302012

Ards: evitare i beta-2-agonisti per via endovenosa

Il trattamento precoce con salbutamolo per via endovenosa in corso di sindrome da distress respiratorio (Ards) – recentemente proposto in uno studio di fase 2 - è in realtà poco tollerato. Il trattamento non sembra portare benefici e potrebbe anzi peggiorare...
transparent

gen272012

Caffeina ai prematuri: non migliora la sopravvivenza

I neonati fortemente prematuri sono soggetti ad apnee e sono a maggior rischio di morte o disabilità. In questi casi, il trattamento con caffeina si è mostrato in grado di ridurre la probabilità di paralisi cerebrale e ritardo cognitivo all’età di 18...
transparent

gen252012

La CPAP migliora anche la sindrome metabolica se è associata all’OSAS

La sindrome delle apnee notturne (OSAS) è associata ad una maggiore prevalenza di sindrome metabolica e delle sue componenti. La CPAP (Continuous Positive Airway Pressure) è un presidio fondamentale nella terapia dell’OSA e migliora anche alcune...
transparent

ott112011

Distress respiratorio da H1N1: risultati della rete italiana

Istituita dalle Autorità sanitarie nazionali in vista dell'epidemia influenzale del 2009, la rete italiana di 14 unità di terapia intensiva, selezionate per la possibilità di trattare casi di sindrome da distress respiratorio (Ards) mediante ossigenazione...
transparent

set122011

Tosse cronica, possibile spia di reflusso gastroesofageo

Nei bambini che presentano tosse cronica è importante escludere la presenza di un reflusso gastroesofageo: è la conclusione di uno studio condotto presso l’Università La Sapienza di Roma sulla base delle osservazioni su 45 piccoli pazienti affetti da...
transparent

lug122011

Immunizzazione dei pretermine: possibile rischio di apnea

I neonati pretermine sono a rischio di episodi ricorrenti di apnea dopo le vaccinazioni. Lo afferma un’indagine retrospettiva pubblicata su Vaccine nella quale sono stati monitorati, in un intervallo di 3 anni, tutti i casi di apnea con o senza bradicardia...
transparent

mag62011

Bpco: ansia e depressione compromettono riabilitazione

Ansia e depressione sono significativamente associate a un'aumentata dispnea, a una ridotta performance funzionale e a una peggiore qualità di vita nei pazienti con broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco). Tali associazioni negative restano stabili...
transparent

apr272011

Tosse cronica: è utile un trattamento con PPI?

È diventata prassi comune consigliare un trattamento con PPI nei pazienti che riferiscono di una tosse cronica che non sia chiaramente secondaria a problematiche intrinsecamente respiratorie. Una revisione sistematica della Cochrane ha voluto verificarne...
transparent

apr272011

Corticosteroidi antenatali non diminuiscono disturbi respiratori

Il trattamento antenatale con corticosteroidi alle settimane 34-36 in donne a rischio di imminente parto prematuro non riduce l’incidenza di disordini respiratori nei neonati. È questo il risultato di una ricerca brasiliana coordinata da Melania Maria...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community