Disturbi cerebrovascolari

feb82013

Trombolisi e angioplastica sono pari nell'ictus ischemico

Nell'ictus ischemico, il trattamento endovascolare con angioplastica non differisce, per quanto riguarda gli esiti a distanza nei pazienti colpiti da ictus ischemico, dalla terapia con attivatore tissutale ricombinante del plasminogeno (tPA)
transparent

feb62013

Ictus acuto: con nuove linee guida migliora gestione

L’American heart association (Aha) e l’American stroke association (Asa) hanno rilasciato nuove linee guida per la gestione dell’ictus acuto, pubblicate il 31 gennaio su Stroke
transparent

dic182012

Trombolisi con tPa in ictus: efficacia si sa entro 24 ore

La ricanalizzazione arteriosa ottenuta nei pazienti sottoposti a trombolisi con tPa entro le 24 ore successive a un ictus ischemico acuto è un forte fattore predittivo di outcome favorevoli. Sono questi i risultati di uno studio condotto dal 2007 al 2010...
transparent

dic112012

Variabilità degli attacchi transitori prima dell’ictus

Succede spesso che sintomi isolati e temporanei precedano un evento ictale e per la maggior parte non corrispondano alla definizione tradizionale di attacco ischemico transitorio. È quanto affermano i risultati di uno studio condotto al John Radcliffe...
transparent

dic52012

Deambulazione predice cadute post-ictus subacuto

Un gruppo di ricercatori belgi, del dipartimento di scienze della riabilitazione e di fisioterapia dell’università di Ghent, è riuscito a identificare i pazienti affetti da ictus subacuto che sono a maggior rischio di cadute esaminando le caratteristiche...
transparent

dic42012

Dopo un’emorragia cerebrale è più difficile controllare la pressione

Controllare la pressione dopo un’emorragia cerebrale è più difficile, soprattutto nella razza nera. Non sono concetti nuovi, ma uno studio pubblicato su Stroke ne dà conferma: lo studio è stato eseguito su 162 pazienti (età media 59 anni, 53% maschi,...
transparent

nov132012

ASA + clopidogrel: non confermato aumento della mortalità dopo ictus

Alcuni neurologi del dipartimento di Neuroscienze dell’università del Texas hanno effettuato una revisione meta-analitica di tutti i trials della letteratura relativamente ai risultati della doppia antiaggregazione ASA + clopidogrel dopo un ictus ischemico....
transparent

nov72012

Rischio cerebrovascolare: omega3 moderatamente protettivi

Una revisione sistematica della letteratura coordinata da Rajiv Chowdhury dell’università di Cambridge evidenzia una moderata associazione inversa tra l’assunzione di pesce grasso, ricco di acidi omega-3, e il rischio cerebrovascolare
transparent

nov72012

Post ictus, sequele peggiori nei fumatori

Ricercatori australiani hanno mostrato che i sopravvissuti a ictus, se fumatori, corrono un maggior rischio di nuovi ictus, attacchi cardiaci e decessi rispetto a chi non ha mai fumato. In un'area vicina a Melbourne, gli autori hanno individuato 1.589...
transparent

ott292012

Usa: l’ictus colpisce in età sempre più precoce

Un ampio studio epidemiologico condotto negli Stati Uniti su una popolazione di circa 1.300.000 persone, evidenzia una tendenza all’aumento nell’incidenza di ictus in giovane età. Gli autori, che operano presso centri accademici e ospedalieri di Cincinnati,...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi