Diritto Sanitario

L’indennità di esclusività si prescrive in 5 anni

giu132019

L’indennità di esclusività si prescrive in 5 anni

E' quinquennale il termine prescrizionale ex art. 2948, n. 4, c.c., essendo normativamente strutturata l'indennità di esclusività come emolumento "costitutivo" della "retribuzione individuale mensile" (art. 26, co. 2 lett. c), CCNL 10/02/2004...
transparent
Regioni non vincolate alle intese con le organizzazioni rappresentative degli enti erogatori

giu122019

Regioni non vincolate alle "intese" con le organizzazioni rappresentative degli enti erogatori

La previsione di cui all'art. 8-quinquies, comma 1, del D.Lgs. n. 502 del 1992, che allude alla possibilità per la Regione, di definire gli accordi con gli erogatori "anche mediante intese con le loro organizzazioni rappresentative a livello regionale",...
transparent
L'esercizio di fatto non è equiparabile al diploma di formazione specifica

giu112019

L'esercizio di fatto non è equiparabile al diploma di formazione specifica

Si esclude un contrasto della disciplina di settore sia con l'art. 28 comma 5.2 della direttiva del parlamento europeo e del Consiglio n. 2005/36/ del 7.9.2005 sia con l'art. 6 della direttiva 86/457/CEE nella parte in cui prevedono la possibilità...
transparent
Per attività in regime privatistico il rilascio dell'autorizzazione prescinde da accreditamento e fabbisogno

giu102019

Per attività in regime privatistico il rilascio dell'autorizzazione prescinde da accreditamento e fabbisogno

In particolare, bisogna distinguere le attività in regime privatistico e quelle in regime di accreditamento. In relazione alle prime, rilevano gli artt. 32 della Costituzione - che eleva la tutela della salute a diritto fondamentale dell'individuo...
transparent
Presenza ospiti nella RSA non è requisito di permanenza dell'atto abilitante

giu72019

Presenza ospiti nella RSA non è requisito di permanenza dell'atto abilitante

L'amministrazione comunale, nel caso specifico, ha impropriamente sovrapposto due aspetti tra di loro eterogenei: quello dell'impossibilità di verificare la permanenza dei requisiti strutturali minimi della struttura a causa della chiusura dei...
transparent
Gestione rischio sanitario, non esiste in capo al privato una legittimazione di carattere inquisitorio

giu62019

Gestione rischio sanitario, non esiste in capo al privato una legittimazione di carattere inquisitorio

La segnalazione dell'evento sentinella da parte degli organi interni dell'Azienda deputati al relativo controllo, in questa prospettiva di prevenzione, costituisce parte di una più complessa, articolata, attività di gestione del rischio...
transparent
Non c'è arricchimento ingiustificato della Pa su prestazioni rese oltre il tetto di spesa

giu52019

Non c'è arricchimento ingiustificato della Pa su prestazioni rese oltre il tetto di spesa

L'arricchimento imposto esclude l'indennizzo ex art. 2041 c.c.; e imposto significa, appunto, anche arricchimento non voluto. Deliberando il tetto di spesa, la pubblica amministrazione ha adempiuto ai suoi obblighi di legge di sana gestione delle finanze...
transparent
Autodeterminazione del soggetto in fase terminale, aspetti giuridici

giu42019

Autodeterminazione del soggetto in fase terminale, aspetti giuridici

L'autodeterminazione del soggetto chiamato alla "più intensa (ed emotivamente pregnante) prova della vita, qual è il confronto con la realtà della fine" non è priva di riconoscimento e protezione sul piano normativo, e ciò...
transparent
Graduatorie degli idonei, generale favore dell'ordinamento per l'utilizzazione

giu32019

Graduatorie degli idonei, generale favore dell'ordinamento per l'utilizzazione

"Ferma restando, quindi, la discrezionalità in ordine alla decisione sul "se" della copertura del posto vacante, l'amministrazione, una volta stabilito di procedere alla provvista del posto, deve sempre motivare in ordine alle modalità prescelte...
transparent
Prospettare azione giudiziaria contro il dentista non concretizza il reato di minaccia

mag312019

Prospettare azione giudiziaria contro il dentista non concretizza il reato di minaccia

Il reato di minaccia si concretizza con la prospettazione di un male ingiusto, idoneo, in considerazione delle concrete circostanze di tempo e di luogo, ad ingenerare timore in chi risulti esserne il destinatario, male che non può essere costituito...
transparenttransparent
Per vedere le news dell'ultimo mese cliccare su Pagina Successiva.
Per vedere tutto l'archivio cliccare qui
transparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community