Diritto Sanitario

Consenso informato, i limiti della richiesta di danni alla compromissione dei rapporti parentali

giu162020

Consenso informato, i limiti della richiesta di danni alla compromissione dei rapporti parentali

Il danno alla compromissione dei rapporti parentali (nelle forme dello sconvolgimento dell'assetto familiare) conseguente alla lesione dell'integrità psicofisica (così come al decesso) di uno dei componenti la comunità affettiva,...
transparent
Medici e borse 1983-91, non è  l'equivalenza nominale tra le specializzazioni ma quella sostanziale che rileva ai fini risarcitori

giu152020

Medici e borse 1983-91, non è l'equivalenza nominale tra le specializzazioni ma quella sostanziale che rileva ai fini risarcitori

L'obbligo di "adeguata remunerazione" dei medici iscritti alle scuole di specializzazione , imposto agli Stati membri dall'art. 1 dell'Allegato direttiva 75/363/Cee, aggiunto dall'art. 13 della Direttiva 82/76/Cee del Consiglio, del 26 gennaio 1982,...
transparent
Danno biologico, ecco quando si dà luogo alla personalizzazione

giu122020

Danno biologico, ecco quando si dà luogo alla personalizzazione

Il danno biologico , rappresentato dall'incidenza negativa sulle attività quotidiane e sugli aspetti dinamico relazionali della vita del danneggiato e ordinariamente liquidato con il metodo c.d. tabellare in relazione a un "barème" medico...
transparent

giu112020

Danno da emotrasfusione e risarcimento agli eredi da parte del ministero della Salute

Nel caso di persona già defunta al momento del giudizio, il risarcimento agli eredi, da parte del Ministero della salute, per il danno da contagio da epatite HCV in conseguenza di emotrasfusione, va liquidato secondo le tabelle milanesi e non applicando...
transparent

giu102020

Interruzione volontaria della gravidanza, la misura del risarcimento del danno

Nell'ipotesi di erronea esecuzione dell'intervento d'interruzione della gravidanza che abbia dato luogo ad una nascita indesiderata, in virtù dell'interpretazione costituzionalmente orientata degli artt. 1 e 4 della legge n. 194/1978, deve essere...
transparent
Le modifiche alla struttura organizzativa delle aziende sanitarie. Chi impugna gli atti

giu92020

Le modifiche alla struttura organizzativa delle aziende sanitarie. Chi impugna gli atti

Le decisioni concernenti le modifiche alla struttura organizzativa delle aziende sanitarie costituiscono atti di macro - organizzazione disciplinati, diversamente da quanto previsto per le amministrazioni pubbliche in genere, dal diritto privato, in...
transparent
Infermieri, richiesta di riconoscimento di rapporto subordinato presso gli istituti penitenziari

giu82020

Infermieri, richiesta di riconoscimento di rapporto subordinato presso gli istituti penitenziari

Va esclusa la natura subordinata del rapporto di lavoro prestato all'interno degli istituti di prevenzione e pena dal personale sanitario non appartenente al personale civile di ruolo dell'Amministrazione, espressamente definito come incaricato dalla...
transparent
Medico specialista, reiterati incarichi trimestrali e richiesta giudiziaria di tempo indeterminato

giu52020

Medico specialista, reiterati incarichi trimestrali e richiesta giudiziaria di tempo indeterminato

Al ricorrente, medico specialista in chirurgia plastica , l'ente previdenziale aveva conferito incarichi trimestrali ai sensi del D.P.R. n. 500 del 1996, art. 10, comma 7 e del successivo D.P.R. n. 271 del 2000, art. 10, comma 8, ma di fatto, secondo...
transparent
Perdita di “chance”, i limiti alla risarcibilità della perdita della capacità di concorrenza

giu42020

Perdita di “chance”, i limiti alla risarcibilità della perdita della capacità di concorrenza

Con riguardo alla perdita di "capacità di concorrenza" professionale, anche perché allegato in termini generici e non circostanziati dal ricorrente, il danno da perdita di chance non può essere in concreto ravvisato e risarcito,...
transparent
La valutazione della colpa penale tra legge Balduzzi e legge Gelli

giu32020

La valutazione della colpa penale tra legge Balduzzi e legge Gelli

In sintesi, sotto la vigenza del D.L. n. 158 del 2012, poteva assumere rilievo, escludendo la illiceità penale, tanto una colpa (lieve) per l'adesione a linea guida inadeguata, sia una colpa (lieve) nell'adesione, ovvero applicando le raccomandazioni...
transparenttransparent
Per vedere le news dell'ultimo mese cliccare su Pagina Successiva.
Per vedere tutto l'archivio cliccare qui
transparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>