Diritto Sanitario

set122017

Medici specializzandi iscritti negli anni accademici 1992-2006: no alle differenze retributive

I medici specializzandi iscritti negli anni accademici 1992-2006 non hanno diritto alle differenze retributive tra l'importo della borsa di studio percepito e quello che gli stessi avrebbero goduto in applicazione dei citati D.P.C.M. (compresa l'indicizzazione triennale della remunerazione), trovando ancora applicazione le disposizioni di cui al d.lgs. 8.8.1991 n. 257. Invero, lo scopo della direttiva n. 75/363/CEE e dei successivi interventi comunitari (in particolare, la direttiva 82/76/CEE) è stato quello di introdurre, in ambito comunitario, disposizioni volte ad agevolare l'esercizio effettivo del diritto di stabilimento e la libera prestazione dei servizi di medico, prevedendo, altresì, il reciproco riconoscimento dei diplomi, certificati ed altri titoli. La richiamata normativa si è limitata ad introdurre - al fine di equiparare tutti i professionisti cittadini degli Stati membri - disposizioni di coordinamento delle condizioni di formazione del medico specialista, fissando alcuni criteri minimi concernenti l'accesso alla formazione specializzata, la sua durata minima, il modo e il luogo in cui quest'ultima deve essere effettuata. (Avv. Ennio Grassini - www.dirittosanitario.net)
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community