Diritto Sanitario

nov82016

I limiti dell'accertamento di una chance di guarigione

Affermare che la paziente non vanti alcuna seria prospettiva favorevole di "guarigione", non confonde certo la chance di guarigione con la probabilità di conseguire il risultato sperato giacché, al contrario ciò che si sta considerando non è la probabilità statistica di guarigione (probabilità che eventualmente atterrebbe alla quantificazione), bensì proprio la sussistenza della chance che, evidentemente, deve essere valutata nella condizione data: la chance infatti, per essere giuridicamente rilevante, deve essere tale da potersi dire già' concretamente e seriamente posseduta dal danneggiato (cosicché si ritenerla verosimilmente avverabile) e non invece meramente teorica (cosicché la si possa ritenere assai difficilmente avverabile). (Avv. Ennio Grassini - www.dirittosanitario.net)
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community