Diritto Sanitario

dic192016

Fornitura di medicinali: mancanza di procedura a evidenza pubblica e di contratto scritto

La natura di ente pubblico economico acquisita dall'Azienda sanitaria provinciale ai sensi del D.Lgs. n. 502 del 1992, art. 3, comma 1 bis, (introdotto dal D.Lgs. 19 giugno 1999, n. 229) comporta che la stessa, per raggiungimento delle finalità istituzionali cui è preposta, può di norma operare mediante il ricorso a strumenti di diritto privato, ma non esclude che l'Azienda, quale "organismo di diritto pubblico" e "amministrazione aggiudicatrice", secondo la previsione del D.Lgs. n. 163 del 2006 (c.d. codice dei contratti pubblici, applicabile ratione temporis), sia soggetta alle relative disposizioni, sia in tema di scelta del contraente che di forma del contratto. Ne deriva che, qualora l'oggetto dell'attività negoziale dell'Azienda rientri nella disciplina prevista dal codice dei contratti pubblici, il mancato ricorso all'evidenza pubblica, mediante omissione del procedimento di selezione del contraente, nonché della forma scritta del contratto, ne comporta la nullità, ai sensi dell'art. 1418 c.c., comma 1, per violazione di norma imperativa. (Avv. Ennio Grassini - www.dirittosanitario.net)
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community