Diritto Sanitario

dic202016

Farmacie e termine decennale per la ripetizione di somme da parte della Asl

Nella fattispecie, il pagamento non era ab initio privo di causa, dato che il corrispettivo era stato pagato in conformità del procedimento previsto dall'accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti con le farmacie, reso esecutivo con D.P,R. n. 94 del 1989, secondo cui il credito del farmacista relativo al rimborso delle ricette farmaceutiche nasce con la scadenza del venticinquesimo giorno del mese che segue la presentazione delle distinte riepilogative. La prestazione è divenuta priva di causa a seguito dell'esame e del successivo annullamento delle ricette irregolari ad opera della commissione (intervenuto, come riferisce la ricorrente nel 1999) conclusione che è confermata dal fatto che, a norma del menzionato D.P.R. n. 94 del 1989, art. 13 comma 8, (con previsione conforme a quella di cui al D.P.R. n. 371 del 1998, art. 10, comma 8), la Commissione poteva anche convalidare definitivamente il pagamento. (Avv. Ennio Grassini - www.dirittosanitario.net)
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community