Diritto Sanitario

apr162018

Decesso del disabile e limiti alla revoca del trasferimento ex L. 104/92

Qualora cessi la necessità di assistere il disabile la revoca del trasferimento può essere automaticamente disposta solo per i trasferimenti disposti, ex art. 33 L. n. 104 del 1992, successivamente all'entrata in vigore della L. n. 183 del 2010;

La Sezione non ignora l'orientamento seguito dal Consiglio di Stato (nn. 4671 e 5125/2017), secondo cui "Il decesso del disabile svuota ab interno la funzione stessa del provvedimento di trasferimento ex art. 33, comma 5, della L. n. 104 del 1992, irrimediabilmente privato della propria costitutiva ragione d'essere, e, dunque, impone all'Amministrazione la revoca del movimento a suo tempo disposto"; tuttavia, le predette sentenze del Consiglio di Stato si riferiscono a revoche di trasferimenti disposti successivamente all'entrata in vigore della L. n. 183 del 2010. (Avv. Ennio Grassini - www.dirittosanitario.net)
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community