Diabetologia

mag152018

Diabete 1, regressione dell'albuminuria riduce gli eventi cardiovascolari e la mortalità

Secondo i risultati di uno studio pubblicato su Diabetologia, prima autrice Fanny Jansson, dell'Unità programmi di ricerca, diabete e obesità all'Università di Helsinki, Finlandia, la progressione della nefropatia diabetica aumenta il rischio cardiovascolare e di morte prematura, mentre la sua regressione lo riduce. «Nonostante i progressi nella terapia, la nefropatia diabetica rimane tra le principali cause di malattia e morte in un terzo dei pazienti con diabete di tipo 1» scrivono i ricercatori, che hanno valutato la regressione dell'albuminuria e le sue conseguenze cliniche in 3.642 soggetti con diabete di tipo 1 partecipanti allo studio finlandese sulla nefropatia diabetica (FinnDiane). Un totale di 2.729 individui aveva un normale tasso di escrezione di albumina (AER), 438 una storia di microalbuminuria e 475 una storia di macroalbuminuria. «La regressione della nefropatia diabetica è stata definita come una variazione da un livello superiore di albuminuria a uno inferiore in due dei tre campioni di urina più recenti» spiegano gli autori, che hanno analizzato l'impatto della regressione sugli eventi cardiovascolari [infarto miocardico, ictus, procedura coronarica (bypass o angioplastica)] e sulla mortalità durante un follow-up medio di 14 anni. «Dei 3.449 individui senza pregressi eventi cardiovascolari (CV), il 10,6% ha riscontrato almeno un evento CV confermato durante lo studio», spiega Jansson, aggiungendo che il rischio di eventi cardiovascolari è stato stratificato in base alla quantità e al tipo (macro vs micro) di albuminuria. Ed ecco i risultati: l'incidenza cumulativa è stata dell'8% nel gruppo normoalbuminurico, del 13,2% in caso di regressione della microalbuminuria, del 21,5% per la microalbuminuria persistente, del 28,7% per la macroalbuminuria in regressione e del 40,1% per la macroalbuminuria persistente. «Questo studio fornisce ulteriori prove del fatto che l'intensificazione della cura del diabete è essenziale per qualsiasi paziente con qualsiasi grado di albuminuria, in quanto la regressione della nefropatia diabetica riduce in modo significativo il rischio di eventi CV» concludono gli autori.

Diabetologia. 2018. doi: 10.1007/s00125-018-4564-8
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29423580
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community