Diabetologia

dic192017

Controllo glicemico e attività fisica prevengono complicanze e mortalità nel diabete di lunga durata

Uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism, che ha valutato gli effetti a lungo termine dell'esposizione all'iperglicemia in una coorte di pazienti con diabete di tipo 1 di lunga durata, conferma l'importanza del controllo glicemico e dell'attività fisica nel prevenire complicanze e mortalità tra i pazienti anziani con diabete presente da molto tempo. «La durata della malattia e il controllo glicemico sono i fattori più di frequente associati alle complicazioni e alla mortalità causate dal diabete di tipo 1» esordisce la coautrice Hillary Keenan dell'Harvard Medical School di Boston, ricordando che da studi precedenti nei pazienti con diabete tipo 1 da oltre 50 anni (cosiddetti medalist, diabetici da medaglia) emerge che il controllo glicemico è correlato con la malattia cardiovascolare, ma non con le complicanze microangiopatiche, contrariamente a quanto emerge da studi di registro.

«Lo scopo di questo studio era da un lato confermare questi risultati e dall'altro stimare su base individuale la prevalenza di mortalità e complicanze microvascolari e macrovascolari in una coorte di diabetici da medaglia seguita dal Joslin Diabetes Center di Boston» scrivono gli autori. E i risultati ottenuti mostrano che la malattia cardiovascolare (correlata con il compenso glicemico) è la causa di decesso più frequente tra i diabetici di lunga data, mentre l'emoglobina glicata (HbA1c) non è un predittore indipendente di mortalità. «I dati più significativi che emergono dal questo studio sono l'importanza del controllo glicemico nella prevenzione della malattia cardiovascolare e il ruolo dell'attività fisica nella riduzione della prevalenza di malattia cardiovascolare tra i pazienti con diabete di tipo 1 di lunga durata» riprendono gli autori. E Keenan conclude: «Dagli studi sui "diabetici da medaglia" possono derivare utili indicazioni per una migliore comprensione della patogenesi delle complicanze croniche del diabete e per la loro prevenzione. La associazione fra controllo glicemico, complicazioni e mortalità può variare nei diabetici tipo 1 più anziani, suggerendo il mantenimento di un buon controllo glicemico anche per questi soggetti.

Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism 2017. Doi: 10.1210/jc.201700589
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28973526


Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community