Diabete mellito

apr12007

Vita sedentaria connessa ad aumento glicemia

Medicina interna Sussiste una correlazione deleteria fra comportamento sedentario (come guardare la televisione) e glicemia negli adulti senza diagnosi di diabete: questa correlazione è indipendente dai tempi di attività fisica e dallo status...
transparent

mar132007

Diabete tipo 2: scarso zinco nel siero fattore di rischio eventi coronarici

Medicina interna Nei soggetti di mezza età con diabete di tipo 2, un basso livello ematico di zinco rappresenta un fattore di rischio indipendente di eventi coronaropatici. Il presente studio, comunque, è stato condotto nell’era pre-statinica,...
transparent

mar132007

RM identifica grasso nascosto negli adolescenti

Diagnostica per immagini La RM ad un singolo strato rappresenta un metodo rapido ed affidabile per quantificare l’adipe intra-addominale profondo, il quale, se eccessivo, può predisporre bambini ed adolescenti a cardiopatie, diabete ed altre...
transparent

mar82007

Diabete tipo 1 pediatrico: comuni anomalie lipidiche

Pediatria I bambini con diabete di tipo 1 presentano spesso anomalie persistenti ai dosaggi dei lipidi sierici. Sono necessari ulteriori studi per determinare quanto sia opportuno essere aggressivi nel trattamento delle dislipidemie in questa popolazione,...
transparent

mar72007

Diabete: assunzione di calcio con latticini supporta perdita di peso

Medicina interna Un elevato apporto di latticini a basso contenuto di grassi nei pazienti diabetici in sovrappeso che seguono diete isocaloriche favorisce la perdita di peso. Recenti studi suggeriscono che il metabolismo del calcio e forse anche altre...
transparent

mar62007

Diabete ed insufficienza cardiaca: utile resincronizzazione cardiaca

Cardiologia Fra i pazienti con grave insufficienza cardiaca dovuta a disfunzioni ventricolari sinistre e dissincronia cardiaca, i pazienti diabetici traggono beneficio dalla resincronizzazione cardiaca quanto quelli non diabetici. I pazienti trattati...
transparent

mar52007

Diabete tipo 1: ipoglicemia notturna non causa il risveglio

Medicina interna I pazienti con diabete di tipo 1 spesso continuano a dormire durante gli episodi notturni di ipoglicemia, il che incrementa il rischio di ipoglicemia prolungata. La mancanza di risveglio è affiancata dall’assenza di una netta...
transparent

feb202007

Diabete tipo 2: retinopatia predice mortalità cardiovascolare

Medicina interna Le retinopatia proliferativa nei pazienti di ambo i sessi può predire le coronaropatie, ma nelle donne è in grado di predire la mortalità complessiva, quella per cause cardiovascolari e quella da coronaropatie. Studi...
transparent

feb192007

Iperinsulinismo congenito: PET accurata nella diagnosi

Endocrinologia Nei neonati con iperinsulinismo congenito, la PET può distinguere accuratamente fra malattie focali e diffuse, ed individuare le lesioni focali. Tale indagine è pertanto consigliata in tutti i neonati con iperinsulinismo congenito...
transparent

feb62007

Diabete: obesità fattore di rischio maggiore dell’inattività nelle donne

Benchè sia l’obesità che la mancanza di attività fisica contribuiscano al rischio di diabete di tipo 2 nelle donne, l’obesità sembra essere il fattore più importante. Finora, il contributo relativo dell’adiposità...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>