DENOSUMAB

Fratture non vertebrali, uso prolungato di denosumab consolida la riduzione del rischio

lug102019

Fratture non vertebrali, uso prolungato di denosumab consolida la riduzione del rischio

Il trattamento a lungo termine con denosumab si associa alla riduzione dei tassi di fratture non vertebrali (NVF), secondo uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, primo autore Serge Ferrari dell'Ospedale universitario...
transparent

giu212019

Donne in menopausa, uso prolungato denosumab riduce il rischio di fratture

Secondo una nuova ricerca apparsa su The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, un trattamento prolungato con denosumab è associato a una riduzione del tasso di fratture non vertebrali. In particolare lo studio di fase 3 FREEDOM ha...
transparent
Osteoporosi, Fda amplia le indicazioni per denosumab

mag252018

Osteoporosi, Fda amplia le indicazioni per denosumab

La Food and Drug Administration ha ampliato l'indicazione per denosumab, commercializzato come Prolia da Amgen, un anticorpo monocolonale, che viene così autorizzato anche per il trattamento dell'osteoporosi indotta dal trattamento con glucocorticoidi...
transparent

mag42018

Consolidamento farmacologico per prevenire le fratture di rimbalzo alla sospensione di denosumab

Una recente analisi post-hoc dello studio registrativo FREEDOM e della sua estensione a 10 anni condotti con denosumab - potente inibitore del riassorbimento osseo utilizzato nel trattamento dell'osteoporosi post-menopausale e maschile ad aumentato rischio...
transparent

nov92017

Osteoporosi maschile, efficacia anti-fratturativa della terapia: metanalisi di 22 trial clinici randomizzati

È stata recentemente pubblicata sul "Journal of American Geriatrics Society" una revisione sistematica della letteratura che ha indagato l'efficacia della terapia anti-riassorbitiva nell'osteoporosi primaria maschile. Occorre premettere - afferma Gregorio...
transparent

giu232017

Trattamento della perdita ossea indotta dalla terapia del K mammario: tra linee guida e pratica clinica

Il K mammario che esprime i recettori ormonali (estrogenico e/o progestinico, nel 70-80% dei casi) viene trattato con blocco ormonale adiuvante, con modalità diverse secondo l'epoca di diagnosi rispetto allo stato menopausale: a) in pre-menopausa,...
transparent

giu232017

La “vacanza terapeutica” nella terapia dell’osteoporosi

La Società Europea di Menopausa e Andropausa (EMAS) ha di recente pubblicato sulla rivista "Maturitas" un Position Statement sulla "vacanza terapeutica" del trattamento con bisfosfonati e denosumab nell'osteoporosi post-menopausale. «La task force...
transparent

mag52017

Profilo di denosumab: efficacia anti-fratturativa, sicurezza, tollerabilità, gestione del farmaco

L'inibizione del riassorbimento osseo mediata da denosumab determina una riduzione statisticamente significativa degli indici di turnover osseo e un altrettanto significativo incremento della densità minerale ossea (BMD), effetto quest'ultimo che...
transparent

apr72017

Osteoporosi, dai farmaci biologici possibili opportunità per le terapie sequenziali

Di recente è stato pubblicato uno studio di fase 3, condotto su 7180 donne in menopausa, con T-score femorale compreso fra - 2.5 e - 3.5 (1), randomizzate a ricevere per 12 mesi 210 mg/mese di romosozumab sc o placebo. Al termine di questo periodo...
transparent
Osteoporosi: dopo denosumab o teriparatide meglio continuare la terapia anti-riassorbitiva

apr42017

Osteoporosi: dopo denosumab o teriparatide meglio continuare la terapia anti-riassorbitiva

Secondo uno studio pubblicato su Bone, condotto tra gli altri da Joy Tsai del Massachusetts General Hospital di Boston, continuare la cura che impedisce il riassorbimento dell'osso è fondamentale per evitare la perdita di densità minerale...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community