Demenza

feb162018

Le persone nate con difetti cardiaci potrebbero essere a maggiore rischio di demenza

I bambini nati con difetti cardiaci hanno maggiori probabilità di sopravvivere fino a una età avanzata grazie a trattamenti più precoci e migliori, ma possono essere più propensi a sviluppare precocemente demenza rispetto alle...
transparent
Prevenzione della demenza in età avanzata: quattro revisione fanno il punto

dic292017

Prevenzione della demenza in età avanzata: quattro revisione fanno il punto

Quattro revisioni della letteratura pubblicate su Annals of Internal Medicine, portate avanti da un gruppo della University of Minnesota di Minneapolis e tutte guidate dall'autore senior Robert Kane , si sono occupate di valutare gli interventi preventivi...
transparent
Approccio alla prevenzione della demenza: il punto della situazione negli Usa

dic192017

Approccio alla prevenzione della demenza: il punto della situazione negli Usa

Una revisione "Evidence to Practice" pubblicata su JAMA Internal Medicine presenta un riassunto di due recenti rapporti riguardanti le strategie di prevenzione e trattamento della demenza e offre un commento. Il primo rapporto preso in considerazione...
transparent
Demenza, Oms: previsti casi triplicati nei prossimi 30 anni. Varato un sistema di monitoraggio globale

dic132017

Demenza, Oms: previsti casi triplicati nei prossimi 30 anni. Varato un sistema di monitoraggio globale

Di pari passo con il costante invecchiamento della popolazione, si prevede che il numero di persone affette da demenza triplicherà da 50 milioni a 152 milioni entro il 2050. La stima è riportata in un comunicato dell'Organizzazione mondiale...
transparent
Demenza, nuovo strumento per tracciare l’andamento dello sviluppo della malattia

dic122017

Demenza, nuovo strumento per tracciare l’andamento dello sviluppo della malattia

Utilizzare grafici che usano curve percentili, simili ai grafici della crescita pediatrici, per visualizzare l'andamento nel tempo del livello cognitivo, potrebbe aiutare a determinare se un paziente ha sviluppato la demenza, suggerisce uno studio pubblicato...
transparent
Allenare il cervello con compiti adeguati abbassa il rischio di demenza

nov222017

Allenare il cervello con compiti adeguati abbassa il rischio di demenza

L'allenamento cerebrale è il primo metodo a dare buoni risultati nella riduzione del rischio di demenza tra gli adulti più anziani, secondo i risultati di uno studio randomizzato e controllato pubblicato sulla rivista Alzheimer & Dementia:...
transparent
Nelle donne una pressione alta a 40 anni può far aumentare il rischio di demenza

ott102017

Nelle donne una pressione alta a 40 anni può far aumentare il rischio di demenza

Le donne che presentano una pressione sanguigna elevata a 40 anni potrebbero avere più probabilità di sviluppare la demenza in seguito, secondo uno studio pubblicato su Neurology. «La pressione alta nella mezza età è un fattore...
transparent
Demenza, senso dell’olfatto connesso alla funzione cerebrale

ott52017

Demenza, senso dell’olfatto connesso alla funzione cerebrale

Uno studio a lungo termine condotto su quasi 3.000 adulti dai 57 agli 85 anni e pubblicato sul Journal of the American Geriatrics Society ha rilevato che chi non era in grado di identificare almeno quattro su cinque odori comuni aveva più del doppio...
transparent

set262017

I pazienti con diabete ricevono diagnosi di demenza quando sono più giovani e sono meno curati

I risultati di uno studio pubblicato su Diabetes Care hanno mostrato che i pazienti con diabete sono più giovani al momento della diagnosi di demenza e ricevono meno farmaci per la demenza dovuta alla malattia di Alzheimer, suggerendo un trattamento...
transparent
Alzheimer, scoperto pilastro fondamentale del rapporto tra dieta e demenza

lug242017

Alzheimer, scoperto pilastro fondamentale del rapporto tra dieta e demenza

In uno studio presentato alla Alzheimer's Association International Conference (Aaic) 2017, un gruppo di studio guidato da Yian Gu , della Columbia University e del Taub Institute for Research on Alzheimer's Disease and the Aging Brain di New York, potrebbe...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi