Demenza

La stimolazione cognitiva a domicilio può aiutare il rapporto tra paziente e caregiver

mar292017

La stimolazione cognitiva a domicilio può aiutare il rapporto tra paziente e caregiver

La terapia di stimolazione cognitiva individuale (iCST) dei pazienti con demenza, un intervento effettuato a casa dai familiari che si prendono cura dei malati, ha poco impatto sulla funzione cognitiva, ma aumenta la qualità del rapporto tra il...
transparent
Demenza, informare i pazienti su vantaggi diagnosi precoce non migliora esiti

mar232017

Demenza, informare i pazienti su vantaggi diagnosi precoce non migliora esiti

Secondo uno studio pubblicato su Plos Medicine, incoraggiare i pazienti con potenziale deficit di memoria a consultare il medico di base precocemente ha portato a una maggiore presenza di persone nell'ambulatorio, ma non ha contribuito a cambiare il comportamento...
transparent
L’associazione di malattie croniche alla demenza aumenta il rischio di visite in urgenza

mar152017

L’associazione di malattie croniche alla demenza aumenta il rischio di visite in urgenza

Malattie croniche concomitanti alla demenza negli anziani affetti da demenza e residenti in casa di cura sono collegate a un aumento del rischio di ricoveri e visite in pronto soccorso, secondo un nuovo studio retrospettivo pubblicato su Plos Medicine...
transparent

feb132017

Negli anziani la presenza di ipertensione si associa a una riduzione del rischio di demenza

Nonostante sia stato ripetutamente suggerito che la presenza di ipertensione possa aumentare le probabilità di demenza, secondo i risultati di uno studio appena pubblicato su Alzheimer's & Dementia lo sviluppo di ipertensione dopo gli 80 anni...
transparent
Cancro prostata, anti-androgeni si associano a rischio demenza

ott172016

Cancro prostata, anti-androgeni si associano a rischio demenza

La terapia di deprivazione androgenica nel trattamento del cancro alla prostata si associa a un aumentato rischio di demenza, un dato che dovrebbe essere valutato da ulteriori studi prospettici. Lo sostiene Kevin Nead ricercatore al Center for Biomedical...
transparent
Emorragia intracerebrale: dimensioni dell'ematoma aumentano il rischio di demenza precoce

giu152016

Emorragia intracerebrale: dimensioni dell'ematoma aumentano il rischio di demenza precoce

La comparsa di demenza precoce dopo un'emorragia intracerebrale è strettamente legata alle dimensioni e alla posizione dell'ematoma, mentre la demenza ritardata è frequente tra i pazienti con pregressa emorragia intracerebrale e non sembra...
transparent
La mancanza di una diagnosi formale può mettere a rischio i pazienti con demenza

giu62016

La mancanza di una diagnosi formale può mettere a rischio i pazienti con demenza

Da uno studio pubblicato sul Journal of the American Geriatrics Society emerge che gli anziani con segni di demenza senza diagnosi formale hanno il doppio delle probabilità di chi è già diagnosticato di impegnarsi in attività...
transparent
Salute mentale, dall’Aip un programma di formazione per la gestione delle demenze

apr152016

Salute mentale, dall’Aip un programma di formazione per la gestione delle demenze

Un piano di formazione dei medici di famiglia per migliorare diagnosi e cura delle demenze. L'iniziativa, che riguarderà oltre 600 Mmg è stata voluta dall'Associazione italiana di psicogeriatria (Aip), è stata annunciata oggi a Firenze...
transparent

feb232016

Rischio di genere: in donne diabete si associa a maggiore rischio di demenza

Una metanalisi pubblicata su Diabetes Care rileva che tra le persone con diabete di tipo 2 i tassi di demenza vascolare sono maggiori nelle donne rispetto ai maschi. Gli autori, coordinati da Rachel Huxley della Curtin University in Australia, hanno...
transparent
Gli inibitori di pompa protonica si associano a un aumento del rischio di demenza

feb162016

Gli inibitori di pompa protonica si associano a un aumento del rischio di demenza

L'uso degli inibitori di pompa protonica (Ppi), farmaci comunemente usati nella terapia del reflusso gastroesofageo e dell'ulcera peptica, si associa a un aumentato rischio di demenza, secondo i dati di uno studio appena pubblicato su Jama Neurology....
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>