Demenza

apr262010

Sartani protettivi nei confronti dell'Alzheimer

Neurologia L'assunzione di antagonisti del recettore dell'angiotensina II sembrerebbe associata a una riduzione dell'incidenza e progressione di Alzheimer e demenza. è quanto rivelano alcuni ricercatori della Boston University School of Public...
transparent

feb252010

Più rischio Alzheimer con disturbi visivi

Geriatria Persone anziane affette da disturbi visivi risulterebbero esposte a un rischio più elevato di sviluppare demenza rispetto a individui con una buona vista. Queste le conclusioni di uno studio apparso su American Journal of Epidemiology....
transparent

lug142009

Demenza: capacità linguistiche predicono rischio

Neurologia-demenze I soggetti con solide capacità linguistiche hanno meno probabilità di sviluppare il morbo di Alzheimer decenni più tardi anche se riportano segni della malattia. Uno degli aspetti più misteriosi di questa malattia...
transparent

lug132009

Demenza: a rischio la mezza età

Neurologia-demenze I soggetti single presentano un rischio raddoppiato di sviluppare demenza e morbo di Alzheimer nelle fasi tardive della vita rispetto a quelli sposati o che coabitano, il che suggerisce una sostanziale associazione indipendente fra...
transparent

lug82009

Alzheimer: utile spettroscopia nelle forme lievi

Neurologia-demenze La spettroscopia NIRS, una tecnica minimamente invasiva, potrebbe risultare utile nella diagnosi precoce del morbo di Alzheimer sporadico. Oltre a servire da biomarcatori potenzialmente utili, l’assetto dei metaboliti nel sangue...
transparent

giu172009

Morbo di Alzheimer: nuovo test per la diagnosi precoce

Neurologia-demenze E’ stato sviluppato un nuovo test cognitivo rapido da usare, che valuta 10 abilità e rileva il 93 percento dei casi di morbo di Alzheimer: tale test rappresenta uno strumento potente e valido per lo screening della malattia....
transparent

mag282009

Alzheimer: colesterolo e diabete accelerano declino

Geriatria-demenze Nei pazienti con morbo di Alzheimer incidente, la concentrazione di colesterolo totale ed LDL prima della diagnosi ed un’anamnesi di diabete sono associate ad un più rapido declino cognitivo. Per i pazienti con questa patologia...
transparent

mag112009

Alzheimer: delirio accelera declino cognitivo

Neurologia-demenze     I pazienti ricoverati in ospedale con morbo di Alzheimer che vanno incontro ad episodi di delirio sono soggetti ad un tasso di declino cognitivo tre volte più rapido rispetto agli altri. Se verranno replicati, questi...
transparent

mar302009

Alzheimer: colesterolo e diabete accelerano declino

Geriatria-demenze Nei pazienti con morbo di Alzheimer incidente, la concentrazione di colesterolo totale ed LDL prima della diagnosi ed un’anamnesi di diabete sono associate ad un più rapido declino cognitivo. Per i pazienti con questa patologia...
transparent

feb242009

Demenza: fumo passivo aumenta rischio

Neurologia-demenza Il fumo è un fattore di rischio conclamato di danno cognitivo e demenza, ma è stato dimostrato che anche il fumo passivo è dannoso in questo senso: il rischio di danno cognitivo nei soggetti esposti ai massimi livelli...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>