Costi e analisi dei costi

lug162012

Nuove tecniche: cardiologi chiedono trasparenza

In tempi di spending review, anche per la cardiochirurgia ci vuole trasparenza. A fronte di ingenti investimenti negli ultimi vent'anni, la biotecnologia ha fatto notevoli progressi: dall'angioplastica con palloncino, alla mitral clip, dalla Tavi...
transparent

lug102012

Verso una Medicina frugale: razionare o evitare gli sprechi?

La bioetica ha da molto tempo affrontato il tema del contenimento dei costi sanitari e delle modalità di allocazione delle scarse risorse disponibili, sottolineando l’importanza di mantenere una sorta di giustizia distributiva. Ma ora il dibattito si sta spostando da un modello di mero razionamento dei costi verso un concetto etico centrato sull’evitare gli sprechi. Questo cambiamento di approccio ha importanti conseguenze ed implicazioni sulle politiche sanitarie e sulla organizzazione dei servizi.
transparent

apr272012

Antiasmatici: meno rimborsi e prescrizioni, più ricoveri

Una maggiore condivisione della spesa per i farmaci per il controllo dell'asma si associa a una lieve riduzione del loro uso e a tassi più elevati di ospedalizzazione per asma tra i bambini di età =/>5 anni. È un effetto della recente politica delle...
transparent

apr122012

Dall’Oms un vademecum ai Governi per politiche efficaci

Un nuovo metodo con il quale i Governi possano valutare efficacia e benefici in termini di salute di possibili interventi. Questa l’iniziativa che l’Oms ha concretizzato nella pubblicazione Choice-Choosing interventions that are cost effective, una guida...
transparent

feb72012

Uso appropriato dei test diagnostici e di screening

La crescita insostenibile dei costi della sanità ha posto come priorità assoluta in molti Paesi la riduzione dei costi sanitari, pur mantenendo una buona qualità della assistenza. Molti sono i fattori che aumentano la spesa sanitaria: nuovi farmaci, devices, procedure varie ed esecuzione di test con tecnologie evolute. Le innovazioni biomediche sono spesso fattori chiave per migliorare gli outcome dei pazienti; tuttavia l’utilizzo di queste tecnologie mediche va effettuato in modo giudizioso valutando se i potenziali benefici giustificano i costi.
transparent

gen162012

Esc: urgono controlli su riospedalizzazione post Pci

Non esistono studi in Europa che diano un'esatta percezione del numero di pazienti nuovamente ricoverati in ospedale dopo essere stati sottoposti a Pci, sia a 30 giorni sia dopo follow-up più lunghi. L'allarme arriva dalla European society of cardiology...
transparent

dic202011

Migliorare la compliance alla terapia: è solo questione di soldi?

L’uso di trattamenti basati su solide evidenze cliniche ha contribuito negli ultimi anni a ridurre in modo sostanziale la morbilità e mortalità per malattie cardiovascolari. Il ricorso a terapie farmacologiche altamente efficaci in seguito ad un episodio di infarto del miocardio è oggi altamente diffuso nella realtà degli Stati Uniti. L’implementazione di opportuni indicatori di qualità applicati alla pratica clinica ha fatto sì che i farmaci più appropriati vengano oggi universalmente prescritti; ma ora il problema principale è rappresentato dal fatto che molti pazienti non completano neanche il primo ciclo di terapia o quantomeno dimostrano una scarsa compliance nel tempo al regime terapeutico impostato. Il costo dei farmaci rappresenta uno dei principali fattori che contribuisce ad uno sottoutilizzo dei farmaci. Negli Stati Uniti si stima che 1/3 dei pazienti non completi il ciclo di terapia consigliato o comunque riduca il dosaggio dei farmaci per i costi economici connessi.
transparent

nov212011

I costi della TAVI: un mito ingiusto che deve essere sfatato

Limitare l'accesso alla Tavi non è degno di un Paese civile. Non usa mezzi termini Paolo Rubino , della Clinica Montevergine di Mercogliano (Avellino), per denunciare quanto sia ingiusto che criteri economici siano anteposti all'erogazione di una cura...
transparent

ott252011

La rilevazione dinamica della pressione è economicamente vantaggiosa?

Sappiamo che la rilevazione domiciliare della pressione (HBPM) e soprattutto la rilevazione dinamica (ABPM) correlano meglio della rilevazione “office” con gli outcomes cardiovascolari; tuttavia queste procedure, e in particolare l’ABPM, sono inizialmente...
transparent

ott142011

Piaghe da decubito, analisi costo/efficacia di 4 sistemi

La misura clinicamente più efficace ed economicamente più vantaggiosa per la prevenzione delle lesioni da decubito nei lungodegenti è l’impiego di materassi per la ridistribuzione della pressione. Anche l’uso di emollienti e di detergenti perineali in...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>