Controllo delle infezioni

Infezioni ospedaliere, in Italia fino a 700mila. Simit-Sita-Gisa: urgenti iniziative

nov182022

Infezioni ospedaliere, in Italia fino a 700mila. Simit-Sita-Gisa: urgenti iniziative

Ogni anno in Italia si registrano da 450 a 700 mila casi di infezioni ospedaliere, che colpiscono dal 5 all'8% dei pazienti ricoverati su un totale di 9 milioni di degenti. Specialmente vulnerabili sono i pazienti in terapia intensiva, i decessi sono...
transparent
Infezioni ospedaliere, i cellulari possibile mezzo di diffusione. Come contrastare il fenomeno

giu72022

Infezioni ospedaliere, i cellulari possibile mezzo di diffusione. Come contrastare il fenomeno

Il rischio di diffusione di infezioni ospedaliere si potrebbe ridurre di molto se il personale disinfettasse regolarmente i propri cellulari. Questo almeno secondo una recente ricerca svolta sul personale infermieristico di terapia intensiva e pubblicato...
transparent
Metagenomica clinica, una nuova arma per gestire le infezioni in terapia intensiva

nov222021

Metagenomica clinica, una nuova arma per gestire le infezioni in terapia intensiva

L'utilizzo della metagenomica clinica in un contesto ospedaliero non di ricerca potrebbe cambiare radicalmente l'approccio dei medici alla gestione delle infezioni in terapia intensiva, secondo uno studio pubblicato su Genome Medicine. «La metagenomica...
transparent

set232021

Diagnosi infezioni urinarie. Ecco le caratteristiche cliniche da valutare

Sono poche le caratteristiche cliniche utili alla diagnosi o all'esclusione di un' infezione delle vie urinarie (IVU) senza eseguire un'analisi delle urine. I segni e i sintomi valutati secondo punteggi di previsione clinica come DUTY o UTIcalc potrebbero...
transparent
Infezioni batteriche, gli anziani sempre a rischio. Simit: massima attenzione anche nelle feste

dic232020

Infezioni batteriche, gli anziani sempre a rischio. Simit: massima attenzione anche nelle feste

La popolazione anziana è particolarmente esposta a tutti i processi infettivi, sia in comunità (influenza, malattie stagionali) che in Ospedale, e le infezioni più comuni sono quelle del tratto urinario, specialmente nei portatori...
transparent
Infezioni ospedaliere, le indicazioni per le strutture sanitarie nella Carta di Cittadinanzattiva

ott212020

Infezioni ospedaliere, le indicazioni per le strutture sanitarie nella Carta di Cittadinanzattiva

Dalla trasparenza, alla formazione continua dei professionisti e all'empowerment dei cittadini: le indicazioni per le strutture sanitarie contenute nelle "Carta della qualità e della sicurezza delle cure per pazienti e operatori sanitari", promossa...
transparent
Dai batteriofagi una speranza per la cura di infezioni da batteri resistenti

mag132019

Dai batteriofagi una speranza per la cura di infezioni da batteri resistenti

Un "cocktail" di tre batteriofagi, microrganismi che infettano e uccidono i batteri, è stato in grado di fermare un'infezione da micobatterio resistente agli antibiotici, secondo un report pubblicato su Nature Medicine. La paziente, una ragazza...
transparent

mag272018

Infezioni, elevata frequenza nell’infanzia in parte spiegata dai fattori di rischio ambientali

Nei primi tre anni d vita i bambini vanno incontro a circa 14 infezioni, con un'incidenza notevolmente variabile e spiegate solo in piccola parte dai più diffusi fattori di rischio ambientali. «Ciòsuggerisce l'importanza delle caratteristiche...
transparent
Antibiotici e infezioni respiratorie: l’uso della procalcitonina migliora appropriatezza terapeutica

ott192017

Antibiotici e infezioni respiratorie: l’uso della procalcitonina migliora appropriatezza terapeutica

La procalcitonina, un biomarcatore infiammatorio, può guidare l'uso degli antibiotici nel trattamento delle infezioni respiratorie, riducendo non solo il numero di giorni di terapia, ma anche gli effetti collaterali della cura e i tassi di mortalità....
transparent
Con allergia alla penicillina, più probabili infezioni dopo chirurgia

ott122017

Con allergia alla penicillina, più probabili infezioni dopo chirurgia

Uno studio condotto da ricercatori del Massachusetts General Hospital (MGH) ha rilevato che i pazienti con allergia alla penicillina annotata in cartella avevano significativamente maggiori probabilità di sviluppare infezioni al sito chirurgico...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi