Diritto Sanitario

set132018

Accordi integrativi regionali, no a modifiche unilaterali Asl

Fermo il potere autoritativo della P.A. di fissare il limite di spesa erogabile dall'ente pubblico in un determinato anno finanziario, prescindendo da qualsiasi contrattazione, le modifiche da apportare agli Accordi Integrativi Regionali, al fine di realizzare l'obiettivo del contenimento della spesa, debbono essere effettuate attraverso la 'riapertura dei tavoli di concertazione' . Pur tenendosi in considerazione la necessità di salvaguardare l'equilibrio tra i livelli assistenziali e la necessaria disponibilità di spesa, non pare legittima una unilaterale riduzione dell'ammontare delle indennità aggiuntive, non potendo tale riduzione trovare giustificazione nel riconoscimento del carattere autoritativo del potere dell'amministrazione di individuare un tetto della spesa sanitaria, a prescindere da qualsiasi contrattazione con le strutture sanitarie pubbliche e private. (Avv. Ennio Grassini - www.dirittosanitario.net)
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community