Dalle aziende

Una nuova app dedicata alla consegna di farmaci a domicilio


PharmaTruck cambia nome, logo, sito e crea una nuova app per diventare Comqura. Con l'arrivo di nuovi partner e un programma di potenziamento del proprio servizio, la piattaforma online per la consegna di farmaci a domicilio attiva dal 2015, decide di porre in essere un rebranding che riveli il nuovo importante percorso, già intrapreso nei mesi di emergenza da Coronavirus.

Nata inizialmente per risolvere le esigenze di tutti coloro che per tanti motivi hanno difficoltà a recarsi in farmacia, soprattutto anziani, disabili, malati cronici, neogenitori e chi lavora a tempo pieno, nelle città di Milano, Bologna, Roma e Catania, PharmaTruck si è rivelato un servizio fondamentale. Soprattutto durante la necessità di mantenere il distanziamento sociale e proteggere le fasce di età più a rischio. E ora, come Comqura, punta a esserlo ancora di più. In tempi brevi, infatti, c'è l'ampliamento del network delle attuali sessanta farmacie e della sua presenza in altre città strategiche, oltre al rafforzamento della collaborazione con associazioni di pazienti, enti provinciali, case di cura e residenze per anziani e all'implementazione delle partnership con i principali player del settore farmaceutico.

Un piano ambizioso, che sarà reso possibile grazie a un team di professionisti che porta esperienze e conoscenze diverse al progetto che spaziano tra computer vision, digital marketing e logistica. E dall'arrivo di nuovi soci. Ad affiancare i quattro partner Antonio Fichera, Salvo Gula, Andrea Mirabile e Gabriele Riolo, dagli inizi di quest'anno ci sono Andrea Camerana, Robert Carrara e Gianluca Pozzi che, con la loro CPC-­‐LAB, "coltivano" idee e ricercano piccole realtà in cui credere professionalmente e soprattutto umanamente per aiutarle a crescere. Così è successo con il team di PharmaTruck, oggi Comqura, che fin dagli esordi ha ricevuto importanti riconoscimenti, "incubati" nel programma per startup di SocialFare e Tim Wcap, e tra le 100 migliori startup in "The Italian Book of Innovation" del 2017.

Una gestione poliedrica e flessibile, che attraverso una piattaforma agile e intuitiva si interfaccia in tempo reale con una rete di farmacie ben distribuite nelle città, e permette a Comqura di essere soprattutto un servizio utile alla comunità, offrendo consegne a un costo assolutamente competitivo e gratuite a molte realtà che trattano persone in situazioni difficili e alle più bisognose.

La nuova brand identity

Lo sviluppo del nome, del logo e della brand identity è stato curato dall'agenzia 42 Creative Station che in Comqura ha creato la perfetta crasi di due asset fondamentali: "Com" come tecnologia e digitalizzazione, evocativo di una fra le più diffuse estensioni di dominio, che composto a "qura" abbraccia il concetto di prossimità, di cura e sicurezza per farmacie e utenti, trasmettendo fiducia e serietà del servizio.


Il nuovo logo ha forme morbide e colori fluidi per creare immediata empatia con le molteplici modalità d'accesso al servizio: sito, app e canali social. La croce medica come ali di farfalla, a simboleggiare l'agilità della piattaforma.

Il nuovo sito

Il nuovo sito www.comqura.it, a cui è possibile accedere anche attraverso la nuova app, si presenta subito con una grafica raffinata ed essenziale, per permettere una navigazione facile e intuitiva con un sistema di ricerca completo e immediato.

In particolare, Comqura è la prima piattaforma che mette a disposizione un innovativo ed efficiente sistema di ordinazione di farmaci con prescrizione, inserendo comodamente il Numero di Ricetta Elettronica. A questo si aggiunge la possibilità di caricare credito sul proprio profilo così da renderlo fruibile ai familiari meno pratici con la tecnologia.

Comqura è pensata per rendere molto più semplice e rapido ordinare a farmacie e parafarmacie lemedicine di cui si ha bisogno comodamente da casa o dall'ufficio, per sé e per i propri cari, grazie al sito che presenta costantemente aggiornati l'assortimento dei prodotti e i relativi prezzi, prevedendo anche i picchi di richieste legati alla stagionalità, come ad esempio i prodotti per la protezione solare in estate. Una chat collegata con gli operatori aiuta i clienti nella navigazione e un numero di telefono è attivo 12 ore al giorno per rispondere a tutte le domande dei "visitatori".

A tutto questo, si deve aggiungere che, nel corso del lockdown, il calo di afflusso in farmacia ha evidenziato come la conversione al digitale del settore sia diventata indispensabile per soddisfare il fabbisogno dei pazienti e automatizzare ogni singolo processo, dallo stoccaggio alla vendita. Comqura, con la sua piattaforma, intende affiancare le farmacie non ancora preparate ad avereuna loro vetrina online e un canale e-­‐commerce.

"Mi ha ispirato Nonna Maria," racconta Andrea Mirabile, founder di Comqura. "Viveva da sola, non guidava più, e, nonostante una famiglia affettuosa e presente, voleva mantenere il più a lungo possibile la sua indipendenza. È pensando alle persone come lei che io e i miei soci abbiamo creato la soluzione perché ricevere a casa farmaci e dispositivi fosse semplice e sicuro, come ordinare una pizza. La prossimità è un concetto importantissimo per la farmacia, ma non potevamo immaginare come la sua interpretazione si sia così fortemente evoluta in questi mesi. Essere "prossimi" al cliente non è più solo una questione di vicinanza fisica, ma di esserci dove e quando vuole il cliente. Prevediamo che lo sviluppo del last mile delivery e dei pagamenti digitali porterà una forte crescita nel settore della consegna farmaco. La scelta di una nuova identità e un nuovo logo vuole rappresentare il nostro costante impegno nell'intercettare e poter rispondere alle richieste in continua evoluzione."




Per saperne di più: https://www.comqura.it/
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>