Comportamento di riduzione del rischio

Il rischio per il cuore aumenta se il quartiere non è adatto agli spostamenti a piedi

nov82019

Il rischio per il cuore aumenta se il quartiere non è adatto agli spostamenti a piedi

Secondo uno studio condotto da ricercatori canadesi, le persone adulte che abitano in quartieri in cui ci sono ridotte possibilità di muoversi a piedi hanno fino al 33% di probabilità in più di presentare un rischio cardiovascolare...
transparent
Il bere moderato si associa a una riduzione del rischio di molte malattie cardiovascolari

mar282017

Il bere moderato si associa a una riduzione del rischio di molte malattie cardiovascolari

Secondo uno studio sul Bmj, primo autore Steven Bell , del Research Department of Epidemiology and Public Health dell'University College di Londra, una moderata assunzione di alcol si associa a una riduzione del rischio di molte malattie cardiovascolari,...
transparent
Nessun rischio dall’uso cronico degli inibitori di pompa protonica, purché sia appropriato

gen122017

Nessun rischio dall’uso cronico degli inibitori di pompa protonica, purché sia appropriato

L'introduzione degli inibitori di pompa protonica (Ppi) nella pratica clinica, preceduta da quella degli antagonisti dei recettori H2 (H2Ra), ha definitivamente rivoluzionato la gestione delle malattie acido correlate. Fin dal loro esordio, però,...
transparent

nov212016

Trombosi venosa profonda, non serve la scoagulazione nei pazienti a basso rischio

La nadroparina, un'eparina a basso peso molecolare, non supera il placebo nel ridurre il rischio di estensione prossimale o di eventi tromboembolici venosi in pazienti ambulatoriali a basso rischio con trombosi venosa profonda (Tvp) al polpaccio, ma aumenta...
transparent

mag232016

L’attività fisica si associa a una riduzione del rischio di diversi tumori

Secondo i risultati di uno studio recentemente pubblicato su Jama Internal Medicine, i livelli di attività fisica sono legati a una diminuzione del rischio di ben 13 tipi di tumore, inclusi alcuni dei più comuni come quelli di seno, colon...
transparent

nov172015

Mortalità materna in riduzione ma obiettivi ancora non raggiunti

Da uno studio pubblicato su The Lancet emerge che, nonostante una riduzione globale del tasso di mortalità materna tra il 1990 e il 2015 pari al 44%, il mondo è ancora lontano dal 75% previsto negli Obiettivi di Sviluppo del Millennio. L'articolo,...
transparent

nov92015

Negli anziani con Ipb gli alfa-antagonisti si associano a un aumento del rischio di cadute

L'uso di alfa-antagonisti selettivi per la prostata al fine di ridurre i sintomi a carico delle basse vie urinarie si associa a un piccolo aumento del rischio di cadute e fratture negli uomini più anziani con iperplasia prostatica benigna (Ipb),...
transparent

ott302015

Depressione postparto, difficoltà in allattamento al seno incidono sul rischio

Un gruppo di ricercatori dell'Università di Swansea, in Galles, ha scoperto che le donne impossibilitate ad allattare al seno a causa del dolore o altre difficoltà fisiche rischiano un aumento della depressione post-partum (Dpp). Cosa che...
transparent

ott92015

La composizione del microbiota intestinale nell’infanzia predice il rischio di asma

I neonati potrebbero essere protetti contro l'asma se prima dei tre mesi di vita il loro microbiota intestinale contenesse quattro tipi specifici di batteri. Sono questi, in sintesi, i risultati di uno studio pubblicato su Science Translational Medicine...
transparent

ott92015

Contatto con interferenti endocrini si associa al rischio di diabete e obesità

È sempre più evidente lo stretto legame tra le sostanze chimiche che interagiscono con il sistema endocrino (Edc) specie in età pediatrica e la comparsa di diabete e obesità, secondo documento pubblicato su Endocrine Reviews dagli...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community