Collagene di tipo XVIII

mag92007

Cardiomiopatie ed ICD: statine riducono mortalità

Cardiologia-miocardiopatie La terapia statinica riduce la mortalità nei pazienti con cardiomiopatie ischemiche e non ed in quelli portatori di defibrillatori impiantabili (ICD). Precedenti studi avevano suggerito che le statine aumentino la sopravvivenza...
transparent

mag82007

Cataratta: statine dimezzano il rischio

Oftalmologia: cataratta Il rischio di sviluppare cataratta, ed in particolare di tipo nucleare e corticale, viene ridotto almeno del 50 percento con l’uso di statine. Benchè il rischio di sottotipi di cataratta correlato all’uso di statine...
transparent

mag32007

Olio di pesce aggiunto alle statine riduce rischio eventi coronarici maggiori

L’aggiunta di acido eicosapentaenoico (EPA) ad una terapia statinica a basse dosi riduce significativamente l’incidenza di eventi coronarici maggiori, principalmente a causa di una riduzione dell’angina instabile, rispetto alla sola terapia...
transparent

mag32007

Statine non prevengono tumori più comuni

Farmacologia I risultati di un recente studio non supportano alcuna associazione fra uso di statine e frequenza di 10 diversi tipi di tumore, fra cui quelli polmonari, mammari, prostatici e del colon. Studi in vitro hanno dimostrato che le statine arrestano...
transparent

mar282007

PCI: statine riducono eventi coronarici

Cardiochirurgia Il pretrattamento con statine riduce l’incidenza di eventi cardiaci importanti a seguito di PCI precoce nei pazienti con sindromi coronariche acute. Le statine al giorno d’oggi dovrebbero far parte dell’attrezzatura di un...
transparent

mar132007

Diabete tipo 2: scarso zinco nel siero fattore di rischio eventi coronarici

Medicina interna Nei soggetti di mezza età con diabete di tipo 2, un basso livello ematico di zinco rappresenta un fattore di rischio indipendente di eventi coronaropatici. Il presente studio, comunque, è stato condotto nell’era pre-statinica,...
transparent

mar62007

Ictus: uso precedente statine migliora esiti funzionali

Neurologia Sussiste un’associazione fra l’uso precedente di statine ed il miglioramento degli esiti dell’ictus nei pazienti che ricevono prontamente una terapia a base di attivatori del plasminogeno tissutale. Le statine risultano gli unici...
transparent

feb102007

Statine aumentano HDL in misura clinicamente rilevante

Medicina interna I benefici delle statine derivano sia dalla riduzione del colesterolo LDL che dall’aumento di quello HDL: è stata infatti rilevata una sostanziale regressione dell’arteriosclerosi quando il colesterolo LDL risulta marcatamente...
transparent

feb72007

Insufficienza cardiaca: meno ricoveri con statine ad alte dosi

I pazienti che ricevono statine ad alte dosi hanno meno probabilità di essere ricoverati per insufficienza cardiaca rispetto a quelli che ne assumono a basse dosi. L’effetto correlato al dosaggio è più pronunciato in presenza di...
transparent

gen272007

BPCO: statine riducono mortalità

L’uso di statine, in particolare in congiunzione con quello di corticosteroidi per via inalatoria, migliora la sopravvivenza dopo la riacutizzazione della BPCO: Se questo dato verrà confermato in studi clinici prospettici randomizzati, ora...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi