Colesterolo

Ipercolesterolemia, AIFA autorizza anticorpo monoclonale che abbassa i livelli di colesterolo LDL in pazienti ad alto rischio

giu172022

Ipercolesterolemia, AIFA autorizza anticorpo monoclonale che abbassa i livelli di colesterolo LDL in pazienti ad alto rischio

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la determina che consentirà ai medici nel nostro Paese di poter utilizzare alirocumab, anticorpo monoclonale che riduce significativamente (circa del 60%) il colesterolo cattivo, anche per quei pazienti...
transparent

mar252022

Anche senza calo ponderale la dieta nordica riduce i livelli di colesterolo e glicemia

Frutti di bosco, verdure, pesce, cereali integrali e olio di colza. Sono questi gli ingredienti principali della dieta nordica che, secondo un nuovo studio pubblicato su Clinical Nutrition, può abbassare i livelli di glicemia e colesterolo anche...
transparent
Alzheimer, il colesterolo ha un ruolo chiave. Ecco in che modo

set202021

Alzheimer, il colesterolo ha un ruolo chiave. Ecco in che modo

Secondo quanto suggerisce uno studio pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences, il colesterolo prodotto nel cervello svolge un ruolo chiave nello sviluppo della malattia di Alzheimer . «Abbiamo scoperto che il colesterolo prodotto...
transparent

set162021

Mangiare noci migliora i livelli di colesterolo. Ecco lo studio

In adulti sani, una manciata di noci ogni giorno per 2 anni ha ridotto in maniera moderata i livelli di colesterolo LDL e il numero particelle LDL, sia totale sia di quelle piccole. Sono i risultati principali di uno studio pubblicato su Circulation,...
transparent

giu72021

La progressione della demenza dipende dal modo in cui il colesterolo viene metabolizzato

Uno studio pubblicato su Plos Medicine e firmato da Vijay Varma e dai colleghi del National Institute on Aging, parte del National Institutes of Health a Baltimora, suggerisce che i disturbi nel catabolismo del colesterolo ad acidi biliari potrebbero...
transparent
Colesterolo “cattivo” e infarto: un nuovo test del Dna aiuta a calcolare il rischio

mag242021

Colesterolo “cattivo” e infarto: un nuovo test del Dna aiuta a calcolare il rischio

L'effetto del colesterolo Ldl (il cosiddetto colesterolo "cattivo") sul rischio di sviluppare un infarto miocardico dipende anche dai geni. A stabilirlo è uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Circulation (American Heart...
transparent
Diabete 2, colesterolo potenziale obiettivo terapeutico. Ecco perchè

apr62021

Diabete 2, colesterolo potenziale obiettivo terapeutico. Ecco perchè

Un team di ricercatori dell'Università dell'Arizona ha esplorato il ruolo del colesterolo nel diabete di tipo 2 (Dm2) e nella malattia di Alzheimer (Ad). Ciò ha portato all'identificazione di una piccola molecola in grado di aiutare la...
transparent

nov172020

Rivalutazione della concentrazione sierica dell’Apolipoproteina B nella gestione delle dislipidemie

In un contributo comparso su "Jama" nella rubrica "Jama Insights" si parla dello studio del metabolismo lipidico : «non in termini astrattamente accademici» specifica Marco Caputo , Ospedale classificato Villa Salus, Venezia Mestre «ma molto pratici,...
transparent
Il colesterolo alto in giovane età aumenta il rischio cardiovascolare futuro. Lo studio

ott152020

Il colesterolo alto in giovane età aumenta il rischio cardiovascolare futuro. Lo studio

Secondo uno studio pubblicato su Journal of the American College of Cardiology, alti livelli di colesterolo Ldl in giovane età (adolescenti e ventenni) aumentano il rischio di incorrere in problemi cardiovascolari nella mezza età. Inoltre,...
transparent
Ipercolesterolemia familiare eterozigote, l'acido bempedoico riduce significativamente il colesterolo-Ldl

ott122020

Ipercolesterolemia familiare eterozigote, l'acido bempedoico riduce significativamente il colesterolo-Ldl

L' acido bempedoico ha dimostrato riduzioni significative del colesterolo nelle persone con la forma più comune di ipercolesterolemia familiare . È quanto risulta dai dati di un'analisi aggregata di oltre 3.000 pazienti arruolati in due studi...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi