Colecalciferolo

Nota 96, Aifa precisa: limiti prescrizione vitamina D solo per adulti

nov42019

Nota 96, Aifa precisa: limiti prescrizione vitamina D solo per adulti

La Nota 96 "ha modificato le modalità di prescrivibilità a carico del Servizio sanitario nazionale (Ssn) dei farmaci classificati in fascia A a base di colecalciferolo, colecalciferolo/sali di calcio e calcifediolo per la prevenzione e il...
transparent
Nuova nota 96, software in tilt e necessità di prescrivere su carta. I disagi per i medici di famiglia

ott302019

Nuova nota 96, software in tilt e necessità di prescrivere su carta. I disagi per i medici di famiglia

L'Agenzia del farmaco ha promosso una nuova nota per limitare la prescrizione di vitamina D, ma molti medici non lo hanno saputo per tempo e la novità sta creando polemiche non nel merito dell'evidenza clinica ma nel "come" è arrivata. La...
transparent
Spesa farmaceutica, Regione Puglia: troppo basso uso di farmaci generici

ott182019

Spesa farmaceutica, Regione Puglia: troppo basso uso di farmaci generici

La delibera della Regione Puglia, che chiede alle Asl di intervenire per contenere la spesa farmaceutica (a cominciare dalla terapia della vitamina D con il colecalciferolo) ha aperto un dibattito sull'appropriatezza prescrittiva, ma anche sull'uso di...
transparent

giu92017

Ribadita dal GIOSEG la rilevanza diagnostico-terapeutica dell'ipovitaminosi D per la salute scheletrica

I clinici e i ricercatori del GIOSEG (Glucocorticoid Induced Osteoporosis Skeletal Endocrinology Group) hanno di recente redatto un documento allo scopo di mettere in chiaro e sottolineare il ruolo fondamentale della vitamina D nelle patologie del metabolismo...
transparent

gen142016

Ipovitaminosi D, evitare i boli di colecalciferolo e ricorrere a regimi più fisiologici

L'Italia, Paese del sole nell'immaginario collettivo, in realtà fa registrare un'alta incidenza di ipovitaminosi D, specie in età avanzata. Nella nostra nazione, infatti, circa l'80% delle donne anziane risulta carente di vitamina D (1)...
transparent
Malati gravi: livelli di vitamina D non correlati alla prognosi

ott32014

Malati gravi: livelli di vitamina D non correlati alla prognosi

Rispetto al placebo, il trattamento con vitamina D3 ad alte dosi non riduce la degenza in ospedale, la durata del ricovero in terapia intensiva, la mortalità ospedaliera o il rischio di morte a 6 mesi tra i pazienti con deficit di vitamina D in condizioni...
transparent
La giusta concentrazione di vitamina D protegge dal cancro

lug92014

La giusta concentrazione di vitamina D protegge dal cancro

Aggiungere alla dieta vitamina D può prevenire la morte precoce per cancro e malattie cardiache, almeno secondo uno studio pubblicato sul British medical journal. Dice Paolo Boffetta , direttore dell’Institute for translational epidemiology al Tisch...
transparent

giu242014

Ridotte concentrazioni di vitamina D sembrano favorire il cancro

Bassi livelli di vitamina D possono aumentare il rischio di morte per tutte le cause, cancro incluso? La risposta sembra affermativa, almeno secondo uno studio appena pubblicato sul British medical journal da cui emerge che il colecalciferolo potrebbe...
transparent

apr242013

Sole e vitamina D proteggono le donne dai fibromi

Le donne con livelli sufficientemente elevati di vitamina D, hanno un terzo di probabilità in meno di sviluppare fibromi uterini, i temuti tumori benigni principale causa di asportazione dell’utero
transparent

lug192011

Mortalità ridotta nelle donne anziane con vitamina D3

La somministrazione di vitamina D sotto forma di colecalciferolo (vitamina D3) sembra ridurre la mortalità nelle donne anziane ricoverate negli istituti di cura, spesso carenti della sostanza e ad alto rischio di cadute e fratture. È questa la conclusione-chiave...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>