Clinica

lug112018

Uno stile di vita salutare nelle madri porta a una riduzione dell'obesità nei bambini

Secondo uno studio pubblicato sul British Medical Journal, le probabilità di diventare obesi sono del 75% più basse in bambini e adolescenti le cui madri seguono uno stile di vita sano (fanno attività fisica regolare, mantengono un peso corporeo sano, bevono alcolici con moderazione e non fumano) rispetto a quelle osservate nei figli di madri che non seguono tali abitudini. Se poi anche il bambino aderisce a tale stile di vita sano, la probabilità di obesità scende ancora, fino all'82%.«Un bambino su cinque di età compresa tra sei e 19 anni negli Stati Uniti soffre di obesità, con conseguente rischio di diabete, malattie cardiache e altre patologie metaboliche. Mentre è noto che la genetica gioca un ruolo nell'obesità, il rapido aumento della malattia negli ultimi anni è probabilmente dovuto a cambiamenti nello stile di vita e nella dieta»afferma Qi Sun, della Harvard T. H. Chan School of Public Health di Boston, autore senior dello studio. I ricercatori hanno esaminato i dati di 24.289 bambini nati da 16.945 donne arruolate nello Nurses' Health Study II e hanno scoperto che 1.282 bambini (pari al 5,3%) hanno sviluppato obesità durante un periodo di follow-up mediano di cinque anni.

L'obesità materna, il fumo e l'inattività fisica erano fortemente associati all'obesità tra bambini e adolescenti. Il maggior calo del rischio di obesità è stato osservato quando le madri hanno seguito tutte le buone abitudini indagate nello studio, ma molte delle abitudini prese in considerazione singolarmente hanno avuto un impatto notevole sul rischio di obesità infantile. I bambini di donne che avevano mantenuto un peso corporeo sano, infatti, mostravano un rischio inferiore del 56% di obesità rispetto ai bambini di donne che non lo avevano fatto, mentre i figli di madri che non fumavano avevano un rischio inferiore del 31% rispetto ai figli di fumatrici. Il rischio di obesità era più basso poi tra i figli di madri che consumavano alcol a livelli bassi o moderati rispetto ai figli di madri che non bevevano alcol. Con sorpresa dei ricercatori, però, i modelli dietetici delle madri non sono stati associati all'obesità nei figli, probabilmente perché le diete dei bambini sono influenzate da molti fattori, tra cui pranzi scolastici e opzioni alimentari disponibili nei loro quartieri.«I risultati di questo studio supportano strategie di intervento basate sulla famiglia o sui genitori per ridurre il rischio di obesità infantile»concludono i ricercatori.

BMJ 2018. Doi: 10.1136/bmj.k2486
https://www.bmj.com/content/362/bmj.k2486


Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community