Clinica

Dosare la troponina ad alta sensibilità potrebbe ridurre il numero di stress test cardiaci

nov152018

Dosare la troponina ad alta sensibilità potrebbe ridurre il numero di stress test cardiaci

Il dosaggio della troponina può diminuire il numero di stress test cardiaci, secondo le conclusioni di uno studio osservazionale pubblicato su Annals of Internal Medicine e firmato da Muhammad Hammadah , della Emory University School of Medicine,...
transparent
Cancro al pancreas, peso elevato durante l’adolescenza potrebbe quadruplicare i rischi

nov142018

Cancro al pancreas, peso elevato durante l’adolescenza potrebbe quadruplicare i rischi

Secondo uno studio pubblicato su Cancer, l'obesità durante l'adolescenza sarebbe correlata a un aumento di quattro volte del rischio di cancro pancreatico nella vita adulta, e anche il sovrappeso e un peso ai limiti superiori della gamma considerata...
transparent
Alirocumab migliora la prognosi cardiovascolare dopo un evento coronarico acuto

nov142018

Alirocumab migliora la prognosi cardiovascolare dopo un evento coronarico acuto

Secondo uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine, l'aggiunta di alirocumab al trattamento con statine ad alta intensità si associa a un ridotto rischio di eventi cardiovascolari ischemici ripetuti. «Dato che i pazienti vittime...
transparent
Anziani ricoverati in acuto: il declino funzionale si può combattere con l’esercizio mirato

nov132018

Anziani ricoverati in acuto: il declino funzionale si può combattere con l’esercizio mirato

Un intervento basato su esercizi fisici si è dimostrato sicuro ed efficace nell'invertire il declino funzionale associato a ricovero in situazioni acute in pazienti molto anziani, secondo uno studio pubblicato su JAMA Internal Medicine. «Il declino...
transparent
Consumo di alcolici, Uspstf aggiorna raccomandazioni su screening

nov132018

Consumo di alcolici, Uspstf aggiorna raccomandazioni su screening

Gli studi finora svolti non bastano a valutare danni e benefici dello screening fatto nell'ambito delle cure primarie sull'uso di alcolici negli adolescenti tra 12 e 17 anni. La US Preventive Services Task Force (USPSTF) raccomanda di sottoporre a screening...
transparent
L’inquinamento atmosferico potrebbe avere un ruolo nell’insorgenza dell’artrite reumatoide

nov122018

L’inquinamento atmosferico potrebbe avere un ruolo nell’insorgenza dell’artrite reumatoide

Il particolato atmosferico emesso dai motori diesel Euro 4 ed Euro 5 potrebbe costituire un fattore di rischio per l'artrite reumatoide, secondo uno studio italiano pubblicato su Cell Death & Disease. «Sulla base di questa nostra nuova osservazione...
transparent
Cartelle cliniche elettroniche, i bambini sono particolarmente a rischio per errori legati all’usabilità

nov122018

Cartelle cliniche elettroniche, i bambini sono particolarmente a rischio per errori legati all’usabilità

I sistemi di cartelle cliniche elettroniche (EHR) possono presentare un rischio significativo per la salute e la sicurezza dei pazienti pediatrici, specialmente quando sono utilizzate per la somministrazione di farmaci, secondo uno studio pubblicato su...
transparent
Ictus, contrarre un’infezione ospedaliera aumenta il rischio di nuovo ricovero

nov92018

Ictus, contrarre un’infezione ospedaliera aumenta il rischio di nuovo ricovero

Secondo un nuovo studio pubblicato su Stroke, i pazienti ricoverati in ospedale per un ictus ischemico che sviluppano un'infezione nosocomiale hanno una maggiore probabilità di essere di nuovo ricoverati entro 30 giorni, indipendentemente dalla...
transparent
Meno riacutizzazioni ma maggiore rischio di polmonite: i pro e i contro della terapia tripla nella Bpco

nov92018

Meno riacutizzazioni ma maggiore rischio di polmonite: i pro e i contro della terapia tripla nella Bpco

Secondo una metanalisi pubblicata sul British Medical Journal, la terapia tripla per la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) è associata a un numero inferiore di riacutizzazioni moderate o gravi rispetto alla terapia doppia o alla monoterapia...
transparent
Livelli più alti di vitamina D nel sangue si associano a migliori prestazioni cardiorespiratorie

nov82018

Livelli più alti di vitamina D nel sangue si associano a migliori prestazioni cardiorespiratorie

I livelli di vitamina D nel sangue sono collegati al fitness cardiorespiratorio, secondo uno studio pubblicato sull'European Journal of Preventive Cardiology. «Il nostro studio mostra che livelli più elevati di vitamina D sono associati a una migliore...
transparenttransparent
Per vedere le news dell'ultimo mese cliccare su Pagina Successiva.
Per vedere tutto l'archivio cliccare qui
transparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community