Clinica

L’età è associata al rischio di morte successivo per i pazienti ricoverati in terapia intensiva

mag142019

L’età è associata al rischio di morte successivo per i pazienti ricoverati in terapia intensiva

Secondo uno studio pubblicato su JAMA Network Open, l'invecchiamento è associato a un aumento del rischio di mortalità nei tre anni dopo una dimissione ospedaliera che includa un ricovero in unità di terapia intensiva (UTI), con un...
transparent
Steatosi epatica alcolica, le forme con fibrosi grave sono in aumento negli Stati Uniti

mag142019

Steatosi epatica alcolica, le forme con fibrosi grave sono in aumento negli Stati Uniti

La prevalenza della steatosi epatica alcolica associata a fibrosi da moderata a grave è raddoppiata negli Stati Uniti in un periodo di 15 anni, secondo una lettera di ricerca pubblicata su JAMA. «Non esistono stime accurate del vero onere di questa...
transparent
Dai batteriofagi una speranza per la cura di infezioni da batteri resistenti

mag132019

Dai batteriofagi una speranza per la cura di infezioni da batteri resistenti

Un "cocktail" di tre batteriofagi, microrganismi che infettano e uccidono i batteri, è stato in grado di fermare un'infezione da micobatterio resistente agli antibiotici, secondo un report pubblicato su Nature Medicine. La paziente, una ragazza...
transparent
Disturbo dello spettro autistico, a 14 mesi è possibile porre diagnosi affidabili

mag132019

Disturbo dello spettro autistico, a 14 mesi è possibile porre diagnosi affidabili

Le diagnosi di disturbo dello spettro autistico (ASD) da parte di professionisti abilitati e formati sono notevolmente affidabili e stabili già in bambini di 14 mesi, e pare quindi che uno screening accurato e un trattamento precoce siano realtà...
transparent
Identificata una nuova forma di demenza in pazienti molto anziani

mag102019

Identificata una nuova forma di demenza in pazienti molto anziani

Nelle persone di età superiore agli 80 anni esiste una particolare forma di demenza caratterizzata da disturbi della memoria e dall'accumulo intra-neuronale di una proteina nota come TDP-43, che assomiglia come presentazione al morbo di Alzheimer...
transparent
Una stimolazione elettrica può migliorare la visione in pazienti ipovedenti

mag102019

Una stimolazione elettrica può migliorare la visione in pazienti ipovedenti

Secondo uno studio tutto italiano condotto su circa quaranta pazienti ipovedenti e pubblicato come lettera di ricerca su Brain Stimulation, utilizzando una corrente impercettibile e stimolando retina e nervo ottico è possibile migliorare la vista...
transparent
I nati pretermine hanno un maggiore rischio di malattia renale cronica fino ai 40 anni

mag92019

I nati pretermine hanno un maggiore rischio di malattia renale cronica fino ai 40 anni

La nascita pretermine è un forte fattore di rischio per lo sviluppo della malattia renale cronica a partire dall'infanzia fino alla metà dell'età adulta, secondo uno studio svedese pubblicato sul British Medical Journal. «Dati gli...
transparent
Neoplasie avanzate nel colon-retto, ruolo di Asa su sensibilità dei test di screening

mag92019

Neoplasie avanzate nel colon-retto, ruolo di Asa su sensibilità dei test di screening

La somministrazione di una singola dose di Asa orale prima di sottoporsi a un test immunochimico quantitativo sulle feci per la rilevazione di neoplasie avanzate del colon-retto non ha aumentato significativamente, rispetto al placebo, la sensibilità...
transparent
Epatite C,  farmaco per tutti i genotipi approvato da FDA per l’uso nei bambini

mag82019

Epatite C, farmaco per tutti i genotipi approvato da FDA per l’uso nei bambini

La Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha approvato per l'uso in pazienti pediatrici il primo trattamento valido per contrastare tutti i genotipi di epatite C (HCV). Il farmaco, una combinazione di glecaprevir e pibrentasvir, commercializzato...
transparent
Creme solari, assorbimento elevato di alcuni principi attivi richiede ulteriori test tossicologici

mag82019

Creme solari, assorbimento elevato di alcuni principi attivi richiede ulteriori test tossicologici

Secondo uno studio pubblicato su JAMA, l'assorbimento sistemico di alcuni ingredienti di prodotti per la protezione solare supporta la necessità di ulteriori studi. «Secondo quanto richiesto dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati...
transparenttransparent
Per vedere le news dell'ultimo mese cliccare su Pagina Successiva.
Per vedere tutto l'archivio cliccare qui
transparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community