Clinica

Gli antipsicotici nei pazienti con Alzheimer aumentano il rischio di ospedalizzazione

ott172019

Gli antipsicotici nei pazienti con Alzheimer aumentano il rischio di ospedalizzazione

I pazienti con malattia di Alzheimer che hanno fatto uso di medicinali antipsicotici hanno trascorso un numero cumulativo maggiore di giorni di ospedale rispetto alle persone con malattia di Alzheimer che non hanno usato tale tipo di farmaco, secondo...
transparent
Demenza, buoni risultati da interventi non farmacologici per aggressività e agitazione

ott162019

Demenza, buoni risultati da interventi non farmacologici per aggressività e agitazione

Per i pazienti con demenza che presentano sintomi di aggressività e agitazione, interventi come attività all'aria aperta, massaggi e "touch therapy" possono essere in alcuni casi più efficaci dei farmaci, secondo una revisione sistematica...
transparent
Steroidi intra-articolari, possibili danni su pazienti a rischio

ott162019

Steroidi intra-articolari, possibili danni su pazienti a rischio

Secondo un nuovo studio pubblicato su Radiology, le iniezioni intra-articolari di steroidi comunemente somministrate per anca e ginocchio possono essere dannose in alcuni pazienti con condizioni a rischio o possono causare complicazioni che non sono ancora...
transparent
Invecchiamento, velocità della camminata possibile indicatore

ott152019

Invecchiamento, velocità della camminata possibile indicatore

Secondo uno studio pubblicato su JAMA Network Open, la velocità della camminata a 45 anni, e in particolare la velocità massima di andatura senza correre, potrebbe essere utilizzata come indicatore del grado di invecchiamento fisico e cerebrale....
transparent
Cannabis e diabete, il punto sulla letteratura. Molte prove contrastanti

ott142019

Cannabis e diabete, il punto sulla letteratura. Molte prove contrastanti

Non è ancora chiaro se la cannabis possa essere un mezzo per combattere l'obesità e il diabete. «Se si guarda alla letteratura epidemiologica, si scopre che i consumatori di cannabis hanno un peso corporeo inferiore, tassi più bassi...
transparent
La prevenzione dell’embolia polmonare post-chirurgica va prolungata

ott142019

La prevenzione dell’embolia polmonare post-chirurgica va prolungata

Il rischio di una embolia polmonare dopo un intervento chirurgico permane alto per più di sei settimane, indipendentemente dal tipo di chirurgia. Questo almeno è quanto ha concluso in un nuovo studio pubblicato su JAMA Surgery un gruppo...
transparent
Screening per il cancro del colon-retto, meglio personalizzare l’indicazione in base al rischio

ott112019

Screening per il cancro del colon-retto, meglio personalizzare l’indicazione in base al rischio

Lo screening per il cancro del colon-retto non dovrebbe essere raccomandato a tutti gli individui tra i 50 e i 79 anni di età con almeno 15 anni di aspettativa di vita, perché, per quelli a rischio molto basso, il beneficio è piccolo...
transparent
Colite ulcerosa, vedolizumab: nuovi dati mostrano benefici rispetto ad adalimumab

ott112019

Colite ulcerosa, vedolizumab: nuovi dati mostrano benefici rispetto ad adalimumab

Nuovi dati esplorativi dallo studio di fase 3b VARSITY, pubblicati sul New England Journal of Medicine da Bruce Sands e colleghi del VARSITY Study Group, forniscono ulteriori prove dei benefici di vedolizumab, farmaco biologico selettivo dell'intestino,...
transparent
Depressione grave, stimolazione cerebrale profonda ha effetti positivi a lungo termine

ott102019

Depressione grave, stimolazione cerebrale profonda ha effetti positivi a lungo termine

I risultati di uno studio pubblicato sull'American Journal of Psychiatry mostrano che la stimolazione cerebrale profonda (DBS) dell'area 25 di Brodmann è in grado di apportare un forte effetto antidepressivo, che si conserva per un lungo periodo...
transparent
I batteri dell’intestino rivelano chi svilupperà effetti collaterali della radioterapia pelvica

ott102019

I batteri dell’intestino rivelano chi svilupperà effetti collaterali della radioterapia pelvica

Analizzando una sorta di "impronta digitale" della composizione batterica dell'intestino, è possibile capire quanto i singoli pazienti con tumore siano proni a subire a danni intestinali dovuti alla radioterapia per tumori ginecologici e alla prostata,...
transparenttransparent
Per vedere le news dell'ultimo mese cliccare su Pagina Successiva.
Per vedere tutto l'archivio cliccare qui
transparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community