Clinica

Covid-19, tredici geni nel Dna umano potrebbero spiegare la varietà dei sintomi

lug152021

Covid-19, tredici geni nel Dna umano potrebbero spiegare la varietà dei sintomi

Secondo uno studio pubblicato su Nature, la variabilità della sintomatologia di Covid-19 in persone diverse sarebbe dovuta a 13 regioni del Dna umano, che aumentano la sensibilità all'infezione e il rischio di avere una malattia grave....
transparent
Covid-19, Moderna conferma una copertura ampia contro le varianti Alfa e Beta. Lo studio

lug142021

Covid-19, Moderna conferma una copertura ampia contro le varianti Alfa e Beta. Lo studio

Secondo uno studio pubblicato su Nature Medicine, e portato avanti in Qatar, il vaccino Moderna sviluppato per proteggere da Covid-19 ha mostrato un'efficacia del 100% contro la variante Alfa di Sars-CoV-2, originariamente identificata in Gran Bretagna,...
transparent
La segnalazione degli effetti avversi negli studi deve migliorare. Ecco perché

lug142021

La segnalazione degli effetti avversi negli studi deve migliorare. Ecco perché

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Epidemiology, servono miglioramenti rapidi nella segnalazione degli effetti indesiderati negli studi clinici. Nel 2004 sono state pubblicate nuove importanti linee guida su questo argomento, con...
transparent
Trattare l’emorragia cerebrale riducendo la pressione sanguigna: attenzione alla funzione renale

lug132021

Trattare l’emorragia cerebrale riducendo la pressione sanguigna: attenzione alla funzione renale

Un'eccessiva riduzione della pressione sanguigna provocata per gestire un' emorragia intracerebrale acuta può avere conseguenze disastrose quando la funzione renale è scarsa, secondo uno studio pubblicato su Neurology. Nella fase acuta...
transparent
Covid-19, l’azitromicina non è efficace nella riduzione dei ricoveri e della mortalità in forme non gravi

lug132021

Covid-19, l’azitromicina non è efficace nella riduzione dei ricoveri e della mortalità in forme non gravi

Secondo uno studio pubblicato su Lancet Respiratory Medicine, l' azitromicina non impedisce che i casi lievi di Covid-19 progrediscano fino al ricovero in ospedale o al decesso. «È essenziale che i medici di tutto il mondo smettano di usare questo farmaco...
transparent
Frattura della caviglia, ecco che cosa guida la scelta tra gesso e tutore

lug122021

Frattura della caviglia, ecco che cosa guida la scelta tra gesso e tutore

Gesso e tutore non mostrano differenze di efficacia per il trattamento della frattura della caviglia , e la decisione su quale dispositivo utilizzare dovrebbe dipendere dal costo e dalle preferenze del paziente, secondo uno studio pubblicato sul British...
transparent
L’aspirina riduce il rischio di complicazioni cardiovascolari nei pazienti con polmonite

lug122021

L’aspirina riduce il rischio di complicazioni cardiovascolari nei pazienti con polmonite

Secondo uno studio presentato al Congresso europeo di microbiologia clinica e malattie infettive (ECCMID), e pubblicato sull'European Respiratory Journal, l' aspirina può ridurre il rischio di eventi cardiovascolari gravi come ictus ischemico...
transparent
Nuova tecnica senza farmaci per i pazienti con deficit di attenzione e iperattività. Ecco in cosa consiste

lug92021

Nuova tecnica senza farmaci per i pazienti con deficit di attenzione e iperattività. Ecco in cosa consiste

Una nuova tecnica, il neurofeedback, potrebbe consentire ai pazienti con disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) di allenare la propria attenzione, sulla base di un feedback istantaneo del livello dell'attività cerebrale....
transparent
Il plasma convalescente ha effetti benefici sulla sopravvivenza di alcuni pazienti oncologici

lug92021

Il plasma convalescente ha effetti benefici sulla sopravvivenza di alcuni pazienti oncologici

Somministrare plasma convalescente a pazienti con tumori ematologici e Covid-19 può migliorarne la sopravvivenza, secondo uno studio pubblicato su Jama Oncology. «Studi precedenti hanno stabilito che i tumori ematologici sono un fattore di rischio...
transparent
Diabete e pandemia, negli Usa non è peggiorato il controllo glicemico

lug82021

Diabete e pandemia, negli Usa non è peggiorato il controllo glicemico

Anche se le visite ambulatoriali e i test di laboratorio effettuati dai pazienti con diabete durante la pandemia sono drasticamente diminuiti negli Stati Uniti, le terapie sono state portate avanti e non si è visto un generale peggioramento del...
transparenttransparent
Per vedere le news dell'ultimo mese cliccare su Pagina Successiva.
Per vedere tutto l'archivio cliccare qui
transparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>