Clinica

Esketamina intranasale può avere un effetto rapido contro depressione e pensieri suicidari

apr202018

Esketamina intranasale può avere un effetto rapido contro depressione e pensieri suicidari

La ketamina, sotto forma di esketamina, può essere utile nel trattamento rapido della depressione maggiore e dei pensieri suicidari, secondo quanto afferma uno studio pubblicato sull'American Journal of Psychiatry. Gli autori dello studio, guidati...
transparent
La terapia con statine ottiene risultati migliori in persone con colesterolo Ldl elevato

apr202018

La terapia con statine ottiene risultati migliori in persone con colesterolo Ldl elevato

I farmaci che abbassano il colesterolo hanno maggiori probabilità di salvare vite aggiuntive se vengono usati in persone con valori più alti di colesterolo LDL, secondo un nuovo studio della University of Iowa, pubblicato su JAMA. «Le statine...
transparent
I futuri genitori possono iniziare a curare la salute dei loro figli ancora prima di concepirli

apr192018

I futuri genitori possono iniziare a curare la salute dei loro figli ancora prima di concepirli

Una serie di tre articoli pubblicati su Lancet conferma che la salute del padre e della madre nel periodo pre-concepimento influisce sullo sviluppo dell'embrione e sul rischio per il bambino di future malattie cardio-metaboliche. «Sia la scarsa nutrizione...
transparent
Inquinamento atmosferico: i picchi dei valori di PM2,5 sono correlati a infezioni respiratorie

apr192018

Inquinamento atmosferico: i picchi dei valori di PM2,5 sono correlati a infezioni respiratorie

I picchi di inquinamento atmosferico sono legati a un aumentato rischio di infezioni respiratorie, in particolare tra i bambini più piccoli, secondo una ricerca pubblicata online sull'American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine....
transparent
Prevenzione fratture, Uspstf aggiorna raccomandazioni su vitamina D e calcio

apr182018

Prevenzione fratture, Uspstf aggiorna raccomandazioni su vitamina D e calcio

In un aggiornamento delle indicazioni esistenti sulla prevenzione delle fratture tramite integrazione con vitamina D e calcio pubblicato su JAMA, la U.S. Preventive Services Task Force (Uspstf) ha concluso che i dati oggi disponibili sono insufficienti...
transparent
Statine ad alta intensità post-infarto, donne meno trattate degli uomini

apr182018

Statine ad alta intensità post-infarto, donne meno trattate degli uomini

Negli Stati Uniti le donne che hanno avuto attacchi di cuore hanno meno probabilità rispetto agli uomini di ricevere statine ad alta intensità come sarebbe invece raccomandato per prevenire ulteriori infarti e ictus. È quanto emerge da una...
transparent
Retinopatia diabetica, approvato in Usa nuovo dispositivo per diagnosi senza specialista

apr172018

Retinopatia diabetica, approvato in Usa nuovo dispositivo per diagnosi senza specialista

La Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha autorizzato la commercializzazione di IDx-DR, prodotto da IDx LLC, il primo dispositivo medico basato su un software con intelligenza artificiale per rilevare un livello superiore a lieve di retinopatia...
transparent
Carcinoma polmonare non a piccole cellule non squamoso, migliore sopravvivenza con pembrolizumab più chemioterapia

apr172018

Carcinoma polmonare non a piccole cellule non squamoso, migliore sopravvivenza con pembrolizumab più chemioterapia

Pembrolizumab in combinazione con chemioterapia raddoppia la sopravvivenza nei pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule non squamoso (NSNSCLC) senza variazioni genetiche EGFR o ALK, rispetto alla chemioterapia da sola, secondo uno studio...
transparent
Alzheimer, corretto in cellule sviluppate in laboratorio il difetto genetico principale

apr162018

Alzheimer, corretto in cellule sviluppate in laboratorio il difetto genetico principale

Secondo uno studio pubblicato su Nature Medicine, alcuni ricercatori dei Gladstone Institutes di San Francisco sono riusciti a scoprire la causa del principale fattore di rischio genetico per la malattia di Alzheimer, un gene chiamato apoE4, e anche a...
transparent
L’uso di antibiotici a lungo termine in donne anziane aumenta il rischio di morte

apr162018

L’uso di antibiotici a lungo termine in donne anziane aumenta il rischio di morte

Le donne più anziane che riferiscono un uso a lungo termine di antibiotici mostrano un aumento della mortalità da tutte le cause e tassi notevolmente più alti di mortalità per motivi cardiovascolari rispetto a quelle che non...
transparenttransparent
Per vedere le news dell'ultimo mese cliccare su Pagina Successiva.
Per vedere tutto l'archivio cliccare qui
transparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community