Clinica

gen112017

Mutazioni indicative di cancro endometriale sono presenti nel liquido di lavaggio uterino

Nelle donne in pre e post-menopausa le mutazioni associate a una neoplasia dell'endometrio sono presenti nel liquido di lavaggio uterino non solo in presenza, ma anche in assenza di cancro rilevabile, secondo uno studio pubblicato su PLoS Medicine e coordinato da John Martignetti dalla Scuola di Medicina all'Icahn Mount Sinai di New York. «Al momento mancano efficaci metodi di screening per il cancro endometriale, un tumore in aumento negli Stati Uniti sia per incidenza sia per mortalità» scrivono i ricercatori, che hanno effettuato lavaggi uterini con soluzione salina in 107 donne sottoposte a isteroscopia diagnostica per metrorragia post-menopausale o per approfondimenti dopo un'ecografia pelvica anomala. «Allo scopo di rilevare mutazioni attribuibili al cancro endometriale, il Dna e le cellule raccolte con il liquido refluo dai lavaggi sono state analizzate sia utilizzando la classica istopatologia sia con uno dei due pannelli di sequenziamento genico di ultima generazione» riprende l'autore.

E i risultati parlano chiaro: delle 107 donne arruolate nello studio, 7 avevano non solo un'evidenza istopatologica di cancro endometriale ma anche significative mutazioni geniche nel liquido di lavaggio uterino. Tuttavia, il dato più interessante è che le mutazioni geniche nel liquido di lavaggio erano presenti anche in 51 donne senza evidenza istopatologica di cancro. «L'età più avanzata e la post-menopausa erano entrambe condizioni direttamente correlate a un aumento del rischio di mutazioni» aggiungono i ricercatori, sottolineando che per questa ragione il solo esame del liquido di lavaggio uterino non sembra in grado di distinguere tra le donne con o senza evidenza clinicamente rilevante di tumore dell'endometrio. «Sono necessarie ulteriori ricerche per far luce sul significato di queste mutazioni nelle donne senza evidenza di neoplasia dell'endometrio» osserva Martignetti. E conclude: «Data la facilità di esecuzione del lavaggio uterino anche al di fuori della sala operatoria, i nostri risultati, suggeriscono la possibilità di usare questo approccio nello screening iniziale nel cancro endometriale».

PLoS Med. 2016 Dec 27;13(12):e1002206. doi: 10.1371/journal.pmed.1002206 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28027320
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community