Chirurgia

Medici ospedalieri, tutele inadeguate. Cineas: si copra colpa grave non secondo rischio

nov152014

Medici ospedalieri, tutele inadeguate. Cineas: si copra colpa grave non secondo rischio

I medici ospedalieri credono di essere assicurati “bene”, ma non sempre è così. L’allarme lo lancia il Cineas - Consorzio del Politecnico di Milano che fa formazione nella gestione del rischio - nel presentare il volume “Ospedali e assicurazioni: come...
transparent
Chirurghi confermano Agenas: boom di esami ridondanti per paura di denunce

nov132014

Chirurghi confermano Agenas: boom di esami ridondanti per paura di denunce

Medicina difensiva a go go in corsia? I chirurghi ospedalieri di Acoi confermano i dati Agenas: tutta colpa del contenzioso assicurativo, percepito in crescita. L’80% dei 730 intervistati nell’indagine condotta dall’Associazione insieme al Cineas (consorzio...
transparent
Medico responsabile se non raggiunge il risultato, Acoi: la sentenza lascia interrogativi

nov62014

Medico responsabile se non raggiunge il risultato, Acoi: la sentenza lascia interrogativi

«Obbligo di risultato per i chirurghi? Non ci siamo ancora, gli attuali meccanismi sanzionatori ai medici e le conseguenti sentenze stanno a poco a poco impoverendo i servizi». Diego Piazza presidente dell’Acoi, l’Associazione dei chirurghi ospedalieri...
transparent
Assobiomedica replica a Report, non si generalizzi su episodi di illegalità

ott212014

Assobiomedica replica a Report, non si generalizzi su episodi di illegalità

Una delicata operazione chirurgica avvenuta in un ospedale del sud dove viene impiantato un dispositivo bi-ventricolare svolta non dal chirurgo bensì dall’addetto vendite di una nota multinazionale produttrice di defibrillatori. A mostrare questa scena...
transparent
Chirurghi in fuga all’estero, fra dieci anni ne mancheranno 34.000

ott152014

Chirurghi in fuga all’estero, fra dieci anni ne mancheranno 34.000

Si svuotano le sale operatorie, in Italia: nel 2010 il numero di assunti di ruolo in chirurgia generale ha coperto il 10% del fabbisogno e il 20% in quella specialistica. E si calcola che a mancare all'appello arriveranno saranno circa 34.000 chirurghi...
transparent
Liste d’attesa enormi in chirurgia ambulatoriale, tra le cause i piani di rientro

ott22014

Liste d’attesa enormi in chirurgia ambulatoriale, tra le cause i piani di rientro

Attese fino a due anni per un intervento di ernia del disco o vene varicose, attese di mesi per una Tac o una Rm: i dati del Rapporto Pit del Tribunale dei diritti del Malato evidenziano come – benché il trend sia stabile rispetto al 2012 - le liste d’attesa...
transparent
Fenoldopam non evita la dialisi dopo cardiochirurgia

ott12014

Fenoldopam non evita la dialisi dopo cardiochirurgia

Nei pazienti con danno renale acuto dopo chirurgia cardiaca, l'infusione con l’antipertensivo fenoldopam non riduce il ricorso alla dialisi né il rischio di morte a 30 giorni rispetto al placebo, ma aumenta il rischio di ipotensione. Questo è quanto...
transparent
Acoi, chirurghi soffocati dalla burocrazia

set192014

Acoi, chirurghi soffocati dalla burocrazia

Trentanove pagine di “scartoffie” da riempire per una procedura chirurgica che richiede non più di 15 minuti. A denunciare la situazione in una nota Mario Campli , della segreteria nazionale Acoi, Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani, che sottolinea...
transparent
Responsabilità medici, Aceti (Tdm): più tutele con “scatole nere” in sala operatoria

set112014

Responsabilità medici, Aceti (Tdm): più tutele con “scatole nere” in sala operatoria

«La revisione della normativa sulla responsabilità professionale non può non considerare, anche alla luce del recente caso di malasanità verificatosi a Potenza, l’opportunità che si introducano le “scatole nere” nelle sale operatorie». Ne è convinto ...
transparent
Assicurazione obbligatoria, chirurghi ospedalieri: rischio caos

ago222014

Assicurazione obbligatoria, chirurghi ospedalieri: rischio caos

È scaduto il 16 agosto scorso l’obbligo di assicurazione per le aziende sanitarie e il timore adesso è che negli ospedali italiani, specie nei reparti di chirurgia, si assista a un progressivo espandersi della medicina difensiva. A sollevare l’allerta...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi