Cergas Bocconi

Case della salute, numeri in crescita. Ecco il punto della situazione sui servizi erogati

ott52019

Case della salute, numeri in crescita. Ecco il punto della situazione sui servizi erogati

Spesso ospedali riconvertiti, ma non solo: le case della salute stanno spuntando come i funghi. Una buona notizia in un'Italia dove il servizio pubblico -stando all'Annuario statistico - solo lo scorso anno ha perso 91 strutture di ricovero, oltre il...
transparent
Medici pagati a performance ma poco coinvolti nei processi di innovazione. L’allarme Cergas

gen232019

Medici pagati a performance ma poco coinvolti nei processi di innovazione. L’allarme Cergas

Pagamento a performance e criteri di tariffazione delle nuove tecnologie che non sbanchino il servizio sanitario: sono gli obiettivi fissati per la spesa pubblica nei prossimi anni. Ma i medici di famiglia, che nella prossima convenzione saranno retribuiti...
transparent
Emicrania, studio Cergas: donne più colpite ma spendono meno in cure

ott312018

Emicrania, studio Cergas: donne più colpite ma spendono meno in cure

Nel nostro Paese due persone affette da emicrania su tre sono donne. In pratica, sono 4 milioni le donne alle prese con questo disturbo debilitante a fronte di due milioni di uomini con la stessa condizione. Di conseguenza, a causa dell'emicrania, le...
transparent
Cronicità, Università Bocconi: Asl non costruiscono reti di professionisti

lug132018

Cronicità, Università Bocconi: Asl non costruiscono reti di professionisti

Non solo la Lombardia con le sue delibere. Almeno nel Nord Italia, le Asl si sono dotate di percorsi diagnostico-terapeutici per la presa in carico dei cronici. Ma le figure professionali coinvolte intorno al paziente non fanno rete tra loro, e non certo...
transparent
Studio Bocconi-Smi, pandemia diabete e boom fragilità tra i cronici

giu212018

Studio Bocconi-Smi, pandemia diabete e boom fragilità tra i cronici

Diabete molto più diffuso negli studi dei medici di famiglia di quanto dica la letteratura, ipertensione conclamata invece meno diffusa; ma un cronico su tre con ipertensione o diabete è un fragile, figurarsi cosa accade inserendo tra le...
transparent
Orari lavoro medici, gli ospedali aggirano le regole Ue. Ecco come

nov142017

Orari lavoro medici, gli ospedali aggirano le regole Ue. Ecco come

Turni mascherati da reperibilità, trucchetti per spezzare i riposi: a contribuire al disagio dei sanitari ospedalieri sono spesso gli escamotage trovati dalle aziende a corto di personale per poter contare sugli "effettivi" nei reparti. Il tema...
transparent
Automedicazione, Assosalute: con meno farmaci soggetti a ricetta, più fondi per gli innovativi

gen162017

Automedicazione, Assosalute: con meno farmaci soggetti a ricetta, più fondi per gli innovativi

La società italiana risparmierebbe 1,7 miliardi, da riversare sulla spesa per i farmaci innovativi, se si adeguasse agli standard dei paesi dell'Unione Europea che tolgono alla prescrizione del medico di famiglia alcuni medicinali (antiulcera,...
transparent
Creg, cresce adesione in Lombardia. Ora coperti tre cronici over 70 su dieci

nov222016

Creg, cresce adesione in Lombardia. Ora coperti tre cronici over 70 su dieci

«Dovremo fare economie ancora una volta. Con questa manovra, le regioni in realtà non hanno 2 miliardi in più ma devono rabberciare 800 milioni di deficit che inevitabilmente si produrranno, in quanto con 1,5 miliardi di spesa per i farmaci...
transparent
Rapporto Oasi, spesa farmaceutica fuori controllo. Jommi (Cergas): fondamentale ruolo Aifa

nov142016

Rapporto Oasi, spesa farmaceutica fuori controllo. Jommi (Cergas): fondamentale ruolo Aifa

Mentre la spesa sanitaria in questi ultimi anni non è aumentata, la spesa farmaceutica, un sottoinsieme determinante, ha ripreso a salire, specie nella componente "ospedaliera". Alla presentazione del Rapporto Oasi all'Università Bocconi...
transparent
Referendum, Jommi (Cergas Bocconi): riforma potrebbe abolire prontuari regionali ma non disparità distributive

nov72016

Referendum, Jommi (Cergas Bocconi): riforma potrebbe abolire prontuari regionali ma non disparità distributive

La modifica costituzionale proposta il 4 dicembre prossimo in sanità potrebbe realmente consegnarci un'Italia dove i passaggi sulle politiche sanitarie e del farmaco sono semplificati. Si evince dalle riflessioni di Claudio Jommi Pharmaceutical...
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community