Cateterismo

nov162021

Sindrome di Cushing Acth-dipendente, possibili errori esecutivi e interpretativi con cateterismo dei seni petrosi inferiori

Il cateterismo dei seni petrosi inferiori (CSPI) nella sindrome di Cushing (SC) ACTH-dipendente aiuta a differenziare la causa della malattia nei pazienti in cui i test diagnostici biochimici e gli esami strumentali non sono conclusivi. In letteratura...
transparent

giu132016

Funziona il programma per ridurre l’abuso di catetere, e le relative infezioni

È possibile ridurre sia l'uso del catetere sia le infezioni delle vie urinarie associate allo stesso (catheter-associated urinary tract infections, CAUTIs) in pazienti ospedalieri, intervenendo su fattori tecnici e aiutando il personale a modificare i...
transparent

nov132015

Procedure transcatetere sulle valvole cardiache non riconosciute dal sistema sanitario

Maggiore attenzione alla cura e abbattimento degli ostacoli che limitano il trattamento con un intervento del Ministero della salute e delle Regioni. Ecco quanto emerge dal convegno "Il costo sociale della stenosi aortica, una malattia sottovalutata"...
transparent
Cateteri centrali per via periferica, pubblicate le linee guida sul loro uso

set182015

Cateteri centrali per via periferica, pubblicate le linee guida sul loro uso

Un gruppo di esperti ha messo a punto su Annals of Internal Medicine nuovi criteri per l'uso appropriato, la cura e la gestione dei cateteri centrali inseriti per via periferica (Picc) nei pazienti ricoverati in ospedale, usando preferibilmente una vena...
transparent

nov172014

Più angioplastiche si fanno, minore è la frequenza di complicazioni

Nell’angioplastica coronarica, il tasso di mortalità e di complicazioni gravi aumenta con la riduzione del numero di interventi svolti da ciascun operatore, anche se non esiste un chiaro effetto soglia a causa della variabilità dei volumi annuali considerati...
transparent

ott282014

Cateteri venosi centrali: negli Usa un medico su 5 ne ignora la presenza

Negli Stati Uniti sembra che un medico su cinque non sappia che nei pazienti ricoverati vengano posizionati cateteri venosi centrali (Cvc), usati in casi selezionati per somministrare trattamenti endovenosi come antibiotici, liquidi per infusione o altri...
transparent
Esami radiodiagnostici cardiaci: attenzione ai rischi da radiazioni

ott72014

Esami radiodiagnostici cardiaci: attenzione ai rischi da radiazioni

In un documento pubblicato su Circulation, l'American heart association (Aha) invita i medici a considerare i rischi connessi alle radiazioni ionizzanti nelle procedure di imaging cardiaco. «Quando si prescrivono esami di questo tipo, va ricordato non...
transparent

set152014

Nella fibrillazione atriale l'ablazione con radiofrequenza allunga la vita

Gli adulti con fibrillazione atriale che si sottopongono all'ablazione transcatetere con radiofrequenza hanno un rischio significativamente ridotto di morire per un attacco di cuore o uno scompenso cardiaco, almeno secondo le conclusioni di uno studio...
transparent
Meno trombosi tardive con gli stent medicati di nuova generazione

lug92014

Meno trombosi tardive con gli stent medicati di nuova generazione

I risultati di un ampio studio di coorte pubblicato sul Journal of american college of cardiology forniscono rassicurazioni circa la sicurezza a lungo termine degli stent a rilascio di farmaco di nuova generazione nei pazienti con infarto miocardico acuto...
transparent
Ablazione transcatetere è efficace come terapia di prima linea

feb192014

Ablazione transcatetere è efficace come terapia di prima linea

Tra i pazienti con fibrillazione atriale parossistica l'ablazione transcatetere con radiofrequenza ha prodotto, rispetto ai farmaci antiaritmici, un tasso ridotto di tachiaritmie atriali ricorrenti, anche se le recidive sono state frequenti in entrambi...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi