Carenza di vitamina D

feb32011

Integrare vitamina D è utile solo se c’è carenza

Se bambini e adolescenti presentano livelli di vitamina D nella norma è improbabile che un’eventuale supplementazione arrechi loro qualche beneficio. Se invece si registrano carenze, gli apporti aggiuntivi potrebbero essere clinicamente utili, soprattutto...
transparent

dic222010

Da Siommms, commissione per linee guida su Vitamina D

In seguito a studi contraddittori sulle dosi di supplementazione della vitamina D nel trattamento e prevenzione dell’osteoporosi, la Società italiana dell’osteoporosi, del metabolismo minerale e delle malattie dello scheletro (Siommms) avvia un’indagine...
transparent

nov232010

Intolleranza al lattosio e salute

L’intolleranza al lattosio, dovuta a deficit di lattasi, è una sindrome caratterizzata da diarrea, dolore addominale, flatulenza, borborigmi: il conseguente ridotto introito alimentare di latte e latticini comporta carenze di calcio, vitamina D ed altri...
transparent

ott12010

Ipocalcemia da deficit di paratormone dopo tiroidectomia totale

Soltanto il 12% dei soggetti sottoposti a tiroidectomia totale sviluppa deficienza di paratormone (Pth); di questi il 73% ritorna a una normale funzione paratiroidea entro una settimana dall’intervento e l'82% recupera una fisiologica attività...
transparent

set172010

Scompenso cardiaco, la prognosi peggiora se i livelli di vitamina D sono ridotti

I tassi di sopravvivenza dei pazienti con scompenso cardiaco (Sc) e ridotti livelli di vitamina D (vit.D) sono inferiori a quelli dei soggetti scompensati con normali livelli della vitamina. è quanto risulta da un ampio studio, condotto da Licette...
transparent

lug262010

Insufficienza della vitamina D ha basi genetiche Nutrizione

Le varianti dei geni per la sintesi della vitamina D che si trovano vicine ai geni coinvolti nella sintesi del colesterolo, nell’idrossilazione e nel trasporto della vitamina D influiscono sui livelli circolanti di idrossicolecalciferolo. Le variazioni...
transparent

giu12010

Corticosteroidi riducono la vitamina D

L’uso dei corticosteroidi e il peggioramento del flusso respiratorio sono associati a ridotti livelli di vitamina D nel siero dei pazienti asmatici. Si tratta di una situazione negativa in quanto la vitamina D, sostanza liposolubile, potenzia l’azione...
transparent

mag222010

Più cadute e fratture con dose annuale di vitamina D

Ortopedia Nelle donne anziane che vivono in comunità la somministrazione orale di un’alta dose annuale di colecalciferolo, teoricamente utile a migliorare l’adesione al trattamento, espone in realtà a un maggiore rischio di cadute...
transparent

mag112010

Livelli vitamina D inversamente correlati al lupus

Reumatologia Nei pazienti affetti da lupus eritematoso sistemico (Les) le concentrazioni sieriche di 25-idrossicolecalciferolo sono correlate inversamente all’attività della malattia, tanto che si comincia a considerare l’opportunità,...
transparent

mar192010

Vitamina D da integrare negli allergici

Un deficit di vitamina D è frequente nei bambini affetti da asma e allergie, nella cui patogenesi si ipotizza tra l’altro che esso possa giocare un ruolo determinante. Un’indagine su 99 soggetti d’età compresa tra 0 e 18 anni...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi