Cardiologia

Esc, progressi farmacologici con dapagliflozin e tecnologici con l’Ecg mediante smartwatch

set222020

Esc, progressi farmacologici con dapagliflozin e tecnologici con l’Ecg mediante smartwatch

Presentati nel corso del Congresso europeo di cardiologia (Esc), i risultati dettagliati del rivoluzionario studio di Fase 3 Dapa-Ckd hanno mostrato che dapagliflozin, in aggiunta allo standard di cura, ha ridotto, rispetto al placebo, del 39% la misura...
transparent
Esc, conferme di efficacia per evolocumab e per nuovi dati per rivaroxaban da analisi del Voyager Pad

set212020

Esc, conferme di efficacia per evolocumab e per nuovi dati per rivaroxaban da analisi del Voyager Pad

Sono ancora troppo pochi i pazienti che dopo un infarto o un ictus raggiungono i valori di colesterolo Ldl raccomandati dalle Linee Guida internazionali. Evidenziano questo aspetto fondamentale per la prevenzione delle malattie cardiovascolari i risultati...
transparent
Covid-19, le conseguenze sul sistema cardiovascolare al centro di un convegno a Milano

set142020

Covid-19, le conseguenze sul sistema cardiovascolare al centro di un convegno a Milano

Le conseguenze del Covid-19 sul sistema cardiovascolare sarà l'argomento del 54° Convegno di cardiologia promosso dalla fondazione De Gasperis, che si svolgerà a Milano via web dal 14 al 17 settembre. È prevista la partecipazione di oltre...
transparent
Esc 2020, in evidenza i benefici effetti cardiovascolari e renali di empagliflozin

set82020

Esc 2020, in evidenza i benefici effetti cardiovascolari e renali di empagliflozin

Tra gli studi presentati al Congresso Esc sicuramente l'Emperor-Reduced, condotto con empagliflozin , è stato tra i più rilevanti. Chiediamo a Michele Senni , direttore Dipartimento cardiovascolare e dell'Unità di cardiologia dell'Ao...
transparent
Nuove linee guida per l’infarto Nstemi, grande attenzione a ridurre il rischio di recidive

set42020

Nuove linee guida per l’infarto Nstemi, grande attenzione a ridurre il rischio di recidive

Le nuove linee guida per la gestione della sindrome coronarica acuta senza sopraslivellamento del tratto ST ( Nstemi ) della Società europea di cardiologia (Esc) sono state pubblicate sull'European Heart Journal e sul sito web della Società...
transparent
Aterosclerosi e infarto, guarigione delle placche può essere base per un approccio terapeutico

set32020

Aterosclerosi e infarto, guarigione delle placche può essere base per un approccio terapeutico

Una revisione pubblicata sul New England Journal of Medicine e firmata da Rocco Vergallo e da Filippo Crea , dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma e dell'Uoc di Cardiologia della Fondazione policlinico universitario Agostino Gemelli...
transparent

set32020

Covid-19: il virus c’è anche nel cuore. La prova in uno studio

Grazie alle autopsie di un gruppo di pazienti deceduti con infezione da Sars-CoV-2 è stata rilevata la presenza del virus nel tessuto miocardico . Ma, nonostante i ricercatori dello University Heart and Vascular Centre di Amburgo, in Germania,...
transparent

set32020

Con l’intelligenza artificiale la diagnosi di insufficienza cardiaca è più rapida ed efficace

Un gruppo di ricercatori della Mayo Clinic, negli Stati Uniti, ha dimostrato che un elettrocardiogramma (Ecg) rafforzato dall' intelligenza artificiale (Ai) può individuare una ridotta funzione cardiaca nei pazienti che si presentano al pronto...
transparent

set32020

All’Irccs di Negrar le radiazioni salvano il cuore dalle gravi aritmie

Si chiama Star, acronimo per radioterapia stereotassica ablativa per le aritmie , il trattamento innovativo che in modo non invasivo elimina i cortocircuiti nel tessuto cardiaco responsabili dello scatenamento di aritmie gravi, riportando il cuore a...
transparent
Meno farmaci e coronografia precoce, da studio italiano nuove linee guida per l’infarto

set22020

Meno farmaci e coronografia precoce, da studio italiano nuove linee guida per l’infarto

In caso di infarto , la coronarografia eseguita in modo tempestivo per via radiale - e non più tramite l'arteria femorale - consente una migliore prognosi a prescindere dalla tempistica del trattamento farmacologico. Lo rivela lo studio DUBIUS,...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>