Carcinoma del polmone non a piccole cellule

Ca polmone, con durvalumab cambia la prognosi in fase avanzata

set112017

Ca polmone, con durvalumab cambia la prognosi in fase avanzata

Un avanzamento importante nel trattamento del tumore al polmone non a piccole cellule (Nsclc) localmente avanzato (III stadio) non operabile. È quanto emerge dai risultati di un'analisi ad interim dello studio di Fase III in doppio cieco denominato "Pacific",...
transparent
Ca polmonare non a piccole cellule, rimborsabilità per osimertinib

ago252017

Ca polmonare non a piccole cellule, rimborsabilità per osimertinib

AstraZeneca ha annunciato l'ottenimento della rimborsabilità di osimertinib come trattamento in compresse per uso orale in pazienti adulti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (Nsclc) metastatico o localmente avanzato, positivo per la...
transparent
Carcinoma polmonare non a piccole cellule, Fda designa immunoterapico come fortemente innovativo

ago12017

Carcinoma polmonare non a piccole cellule, Fda designa immunoterapico come fortemente innovativo

La Food and Drug Administration, (Fda) ha concesso la designazione di terapia fortemente innovativa (breakthrough therapy designation) per durvalumab nel trattamento del carcinoma polmonare non a piccole cellule localmente avanzato, non operabile, libero...
transparent
Carcinoma polmonare non a piccole cellule, come prevedere i migliori candidati per l’immunoterapia

giu282017

Carcinoma polmonare non a piccole cellule, come prevedere i migliori candidati per l’immunoterapia

Gli oncologi potrebbero prevedere quali pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (Nsclc) sono in grado di ricevere il maggior beneficio dall'immunoterapia come trattamento di prima linea in base alle caratteristiche del burden di mutazione...
transparent
Associazione dabrafenib-trametinib: una nuova opzione terapeutica per il carcinoma polmonare non a piccole cellule

giu72017

Associazione dabrafenib-trametinib: una nuova opzione terapeutica per il carcinoma polmonare non a piccole cellule

Dabrafenib e trametinib potrebbero rappresentare una nuova terapia mirata con una robusta attività antitumorale e un profilo di sicurezza gestibile in pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (Nsclc) e mutazione Braf V600E, secondo...
transparent
Ca polmone, con pembrolizumab cambia lo standard di cura in prima linea

mag262017

Ca polmone, con pembrolizumab cambia lo standard di cura in prima linea

Dopo più di 40 anni cambia lo standard di cura in prima linea del carcinoma polmonare non a piccole cellule in fase avanzata, finora rappresentato dalla chemioterapia: con pembrolizumab, terapia immuno-oncologica che ha appena ricevuto la rimborsabilità...
transparent
Carcinoma polmonare non a piccole cellule, Aifa: rimborsabilità per pembrolizumab

mag192017

Carcinoma polmonare non a piccole cellule, Aifa: rimborsabilità per pembrolizumab

A seguito dell'esito positivo della trattativa con l'azienda produttrice Msd srl., il Consiglio di Amministrazione dell'Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) ha ratificato l'autorizzazione all'ammissione alla rimborsabilità del medicinale Keytruda...
transparent

mag82017

Carcinoma polmonare non a piccole cellule, gene associato alla sopravvivenza senza progressione

Nei pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (Nsclc) alimentato da alterazioni del gene Alk che erano stati trattati con crizotinib, una diminuzione del numero di cellule tumorali circolanti (Ctc) con più copie del gene Alk nei primi...
transparent
Ca polmonare non a piccole cellule, nuovo farmaco disponibile in Italia

mar152017

Ca polmonare non a piccole cellule, nuovo farmaco disponibile in Italia

Disponibile anche in Italia una nuova opzione terapeutica per il trattamento di prima linea dei pazienti con tumore del polmone non a piccole cellule (Nsclc) Alk-positivo, anche in stadio avanzato. È stato annunciato ieri durante una conferenza stampa...
transparent
Carcinoma polmonare non a piccole cellule: Ema approva nuovo farmaco

feb202017

Carcinoma polmonare non a piccole cellule: Ema approva nuovo farmaco

L'Agenzia europea del farmaco ha approvato alectinib di Roche, come trattamento in monoterapia, per i pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (Nsclc) Alk-positivi precedentemente trattati con crizotinib (attuale terapia standard). Lo annuncia...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi