bio-marcatori

Un nuovo biomarcatore permetterà di capire chi è a rischio di morte per Covid-19

dic22021

Un nuovo biomarcatore permetterà di capire chi è a rischio di morte per Covid-19

La quantità di RNA virale di Sars-CoV-2 presente nel sangue è un indicatore affidabile per rilevare quali pazienti sono a rischio di morire a causa della malattia, secondo uno studio pubblicato su Science Advances, e diretto da Daniel Kaufmann...
transparent
Un biomarcatore per predire la risposta al blocco del checkpoint immunitario

ago302021

Un biomarcatore per predire la risposta al blocco del checkpoint immunitario

Secondo uno studio pubblicato su Science Translational Medicine, la molecola LAG-3 presente all'interno di una firma immunitaria potrebbe fornire informazioni chiave per identificare i pazienti che non rispondono all'approccio immunoterapico noto come...
transparent
Nuovi biomarcatori urinari permetteranno di rilevare il cancro della vescica e il suo stadio

mag272021

Nuovi biomarcatori urinari permetteranno di rilevare il cancro della vescica e il suo stadio

Un nuovo studio pubblicato su Oncotarget suggerisce che i valori di IL-1á, IL-1ra e IL-8 nelle urine sono indicatori utili per riscontrare un cancro della vescica . «I biomarcatori urinari potrebbero potenzialmente fornire una conferma preliminare...
transparent

set212020

Malattia di Parkinson, un marcatore sierico può predirne la progressione

Un nuovo biomarcatore sierico chiamato neurofilamento a catena leggera (NfL), potrebbe essere servire non solo a identificare la progressione della malattia di Parkinson (Pd), ma anche nel distinguerla da altri disturbi neurodegenerativi e nel monitorare...
transparent
Parkinson, alcuni biomarcatori possono predire deficit cognitivi significativi

mag182017

Parkinson, alcuni biomarcatori possono predire deficit cognitivi significativi

Secondo uno studio pubblicato su PLoS ONE, alcuni biomarcatori possono aiutare a prevedere quali pazienti con morbo di Parkinson soffriranno di deficit cognitivi significativi entro i primi 3 anni dalla diagnosi. «Volevamo valutare il substrato neurobiologico...
transparent
Un biomarcatore per distinguere tra depressione e schizofrenia ai primi sintomi

mar172017

Un biomarcatore per distinguere tra depressione e schizofrenia ai primi sintomi

Handan Gunduz-Bruce , del Department of Psychiatry alla Yale School of Medicine di New Haven (Stati Uniti), e colleghi ritengono di aver identificato un biomarcatore che distingue la depressione dalla schizofrenia ai primi sintomi, che clinicamente non...
transparent
Cancro colon-retto: proposte nuove linee guida sui biomarcatori molecolari

feb142017

Cancro colon-retto: proposte nuove linee guida sui biomarcatori molecolari

Sono stati pubblicati su Archives of Pathology & Laboratory Medicine i risultati di un progetto mirato a sviluppare linee guida evidence-based per stabilire gli standard dei test su biomarcatori molecolari per i tessuti del cancro del colon-retto....
transparent
Tumore dell’ovaio, la ricerca italiana identifica un biomarker nel sangue

gen312017

Tumore dell’ovaio, la ricerca italiana identifica un biomarker nel sangue

Nel siero di pazienti affette da carcinoma ovarico sieroso di alto grado (Hgsoc) sono stati identificati 3 microRna (miRna) - miR-1246, miR-595 e miR-2278 - di cui il primo particolarmente valido come biomarcatore diagnostico, presentando valori di sensibilità,...
transparent
Leucemia secondaria a chemio e radioterapia: un marcatore ne predice il rischio

dic132016

Leucemia secondaria a chemio e radioterapia: un marcatore ne predice il rischio

I pazienti trattati con successo per un cancro al seno, un tumore del colon oppure altre neoplasie maligne possono sviluppare, anche molti anni dopo la fine della cura, una forma di leucemia spesso fatale. La causa è una mutazione genetica che...
transparent

ott142016

L’aggiunta di tre biomarcatori ai punteggi di rischio tromboembolico ne migliora la predittività

Nei pazienti con fibrillazione atriale, l'implementazione di tre biomarcatori nella valutazione del rischio di ictus, evento embolico sistemico (See) o decesso migliora in modo significativo l'efficienza del punteggio CHA2DS2-VASc, secondo le conclusioni...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi