Avitaminosi

Cancro della mammella, la vitamina D non riduce il rischio

ago12013

Cancro della mammella, la vitamina D non riduce il rischio

«La supplementazione di vitamina D sembra non essere associata a una riduzione del rischio di tumore alla mammella». È questa la conclusione di uno studio appena pubblicato sulla versione on line di Plos one e condotto da un team multidisciplinare internazionale...
transparent

nov282012

Integratori in gravidanza: carenze ed eccessi da evitare

Gli integratori vitaminici e minerali possono svolgere un ruolo di rilievo durante la gravidanza, prevenendo danni al nascituro e alla donna dovuti a stati carenziali materni. Ma vanno evitati i sovradosaggi
transparent

nov212012

Diabete, vitamina D promuove azione anti-aterogena

Ricercatori della Washington university school of medicine si St. Louis hanno mostrato che, nelle persone diabetiche, i vasi sanguigni sono meno soggetti a essere ostruiti in presenza di livelli adeguati di vitamina D. Lo studio si è svolto su un gruppo...
transparent

mag152012

Bassi livelli di vitamina D e rischio di gravi eventi avversi

Uno studio della university of Washington, Seattle, conclude che la soglia di concentrazione di vitamina 25-(OH)D associata a un aumentato rischio di eventi clinici avversi gravi – frattura femorale, infarto miocardico, cancro o morte – è intorno a 50...
transparent

nov212011

Anziani con poca vit D e alto Pth rischio di morte improvvisa

La combinazione di bassi livelli di vitamina D (25-OHD) e di elevate concentrazioni di paratormone (Pth) risulta associata in modo indipendente a morte cardiaca improvvisa (Scd) tra gli adulti anziani anche senza malattie cardiovascolari. Lo rivela uno...
transparent

feb212011

Vitamina D, troppo poca nelle mediterranee

Nonostante vivano in climi soleggiati, caldi e secchi, le donne europee presentano durante il primo trimestre di gravidanza un’alta prevalenza di insufficienza o deficienza dei livelli sierici di 25(OH)D; l'inadeguatezza delle concentrazioni del metabolita...
transparent

feb32011

Integrare vitamina D è utile solo se c’è carenza

Se bambini e adolescenti presentano livelli di vitamina D nella norma è improbabile che un’eventuale supplementazione arrechi loro qualche beneficio. Se invece si registrano carenze, gli apporti aggiuntivi potrebbero essere clinicamente utili, soprattutto...
transparent

dic222010

Da Siommms, commissione per linee guida su Vitamina D

In seguito a studi contraddittori sulle dosi di supplementazione della vitamina D nel trattamento e prevenzione dell’osteoporosi, la Società italiana dell’osteoporosi, del metabolismo minerale e delle malattie dello scheletro (Siommms) avvia un’indagine...
transparent

nov232010

Intolleranza al lattosio e salute

L’intolleranza al lattosio, dovuta a deficit di lattasi, è una sindrome caratterizzata da diarrea, dolore addominale, flatulenza, borborigmi: il conseguente ridotto introito alimentare di latte e latticini comporta carenze di calcio, vitamina D ed altri...
transparent

ott12010

Ipocalcemia da deficit di paratormone dopo tiroidectomia totale

Soltanto il 12% dei soggetti sottoposti a tiroidectomia totale sviluppa deficienza di paratormone (Pth); di questi il 73% ritorna a una normale funzione paratiroidea entro una settimana dall’intervento e l'82% recupera una fisiologica attività...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi