Avitaminosi

Bassi livelli di vitamina D e aumento di mortalità, non cardiovascolare

nov272014

Bassi livelli di vitamina D e aumento di mortalità, non cardiovascolare

Livelli di vitamina D geneticamente bassi si associano a un aumento della mortalità per qualsiasi causa, tra cui il cancro, ma non dei decessi cardiovascolari, secondo uno studio danese pubblicato su Bmj. Precedenti studi suggeriscono che basse concentrazioni...
transparent

ott282014

Meno vitamina D nei bambini che consumano latte non vaccino

I bambini che bevono latte di riso, mandorle, soia o capra hanno valori ematici di vitamina D più bassi rispetto a quelli che consumano latte vaccino, secondo uno studio pubblicato sul Canadian medical association journal. «Il latte da fonti alternative...
transparent
Malati gravi: livelli di vitamina D non correlati alla prognosi

ott32014

Malati gravi: livelli di vitamina D non correlati alla prognosi

Rispetto al placebo, il trattamento con vitamina D3 ad alte dosi non riduce la degenza in ospedale, la durata del ricovero in terapia intensiva, la mortalità ospedaliera o il rischio di morte a 6 mesi tra i pazienti con deficit di vitamina D in condizioni...
transparent
Vitamina D e ipertensione arteriosa: studio genetico analizza l’associazione

lug12014

Vitamina D e ipertensione arteriosa: studio genetico analizza l’associazione

Bassi livelli di vitamina D possono avere un ruolo nello sviluppo dell’ipertensione arteriosa. Uno studio condotto da un ampio gruppo di ricercatori di diversi paesi  ha utilizzato l’approccio di randomizzazione mendeliana per valutare l’associazione...
transparent
La vitamina D previene le cadute?

apr292014

La vitamina D previene le cadute?

L’aggiunta alla dieta di vitamina D con o senza calcio non riduce le cadute accidentali ed è improbabile che studi futuri modifichino queste conclusioni, che attualmente non giustificano l’aggiunta vitaminica per prevenire le cadute. Ecco, in sintesi,...
transparent
Benefici della vitamina D sulla salute? Niente di definitivo

apr72014

Benefici della vitamina D sulla salute? Niente di definitivo

Nonostante i numerosi studi sul ruolo della vitamina D nella salute umana, non è ancora possibile trarre conclusioni definitive circa i suoi benefici, almeno secondo gli autori di due meta-analisi pubblicate sul British medical journal, che suggeriscono...
transparent
Selenio e vitamina E aumentano il rischio di cancro alla prostata

mar42014

Selenio e vitamina E aumentano il rischio di cancro alla prostata

L’aggiunta di selenio alla dieta non giova agli uomini con bassi livelli del micronutriente, ma aumenta il rischio cancro prostatico tra gli uomini con elevati valori del composto. Allo stesso modo, anche la supplementazione con vitamina E aumenta il...
transparent
Consensus Usa: vitamina D può prevenire cadute e fratture nell’anziano

gen142014

Consensus Usa: vitamina D può prevenire cadute e fratture nell’anziano

Per ridurre il rischio di cadute e fratture, ai pazienti più anziani va assicurato un adeguato apporto di vitamina D tramite tutte le fonti (alimenti, luce solare, integratori) tale da raggiungere livelli sierici di circa 30 ng/mL. Lo stabilisce una nuova...
transparent
Calcio, vitamina D e bisfosfonati contro osteoporosi da antiepilettici

nov122013

Calcio, vitamina D e bisfosfonati contro osteoporosi da antiepilettici

Uno studio pubblicato sulla rivista Epilepsia segnala che nei maschi trattati cronicamente con antiepilettici (Aed) il risedronato combinato alla terapia con calcio e vitamina D non solo migliora la densità ossea ma aiuta a prevenire le fratture vertebrali....
transparent
Vitamina D: non previene osteoporosi ma protegge l’anca

ott162013

Vitamina D: non previene osteoporosi ma protegge l’anca

Perseverare nell’uso estensivo della vitamina D allo scopo di prevenire l'osteoporosi negli adulti sani sembra del tutto inopportuno. Il che, tradotto in termini più discorsivi, significa che l’assunzione di integratori a base di vitamina D non migliora...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>