Attivatore del plasminogeno tissutale

VI Settimana mondiale del cervello: in neurologia il fattore tempo è decisivo

mar112016

VI Settimana mondiale del cervello: in neurologia il fattore tempo è decisivo

Tempo è cervello. Questo è il tema e il fil rouge che lega tutti i temi al centro della VI edizione della Settimana mondiale del cervello, promossa in Italia dalla Società italiana di neurologia (Sin), che si celebra dal 14 al 20...
transparent
Ictus ischemico, ecco i criteri per la somministrazione di alteplase

gen202016

Ictus ischemico, ecco i criteri per la somministrazione di alteplase

L'American Heart Association e l'American Stroke Association hanno pubblicato su Stroke le nuove indicazioni sul razionale scientifico dei criteri di inclusione ed esclusione per la somministrazione endovenosa di alteplase, l'attivatore tissutale del...
transparent
Ictus ischemico: la trombectomia endovascolare migliora la rivascolarizzazione ma non la mortalità

nov42015

Ictus ischemico: la trombectomia endovascolare migliora la rivascolarizzazione ma non la mortalità

Da una metanalisi pubblicata su Jama sul trattamento dell'ictus ischemico acuto, emerge che la trombectomia endovascolare rispetto alle consuete cure mediche basate sulla somministrazione endovena di un trombolitico si associa a un miglioramento funzionale...
transparent

lug172015

Ictus ischemico acuto: uno stent per rimuovere i trombi dalle arterie cerebrali

Per la prima volta, l'American heart association e l'American stroke association consigliano di usare uno stent per rimuovere i coaguli di sangue nei pazienti con ictus e trombi che ostruiscono le arterie che irrorano il cervello. Lo suggerisce William...
transparent
Da rivedere l’uso di alteplase tre o più ore dopo un ictus

mar192015

Da rivedere l’uso di alteplase tre o più ore dopo un ictus

Le indicazioni all'uso di alteplase dopo tre ore dalla comparsa di un ictus dovrebbero essere riformulate, secondo le conclusioni pubblicate sul British medical journal di un'analisi svolta da Brian Alper , vicepresidente dell'Evidence based medicine...
transparent

set92014

t-PA ai primi sintomi abbatte rischio disabilità post ictus

Il trattamento trombolitico va somministrato al più presto, subito dopo i primi sintomi dell’ictus, secondo una meta-analisi appena pubblicata su The Lancet. Lo studio, che ha coinvolto quasi 7.000 pazienti con ictus trattati con Alteplase, un attivatore...
transparent

mar132013

"Mini" trombolisi efficace e sicura nella TEP sub massiva

Una esperienza, seppure limitata ad una casistica numericamente limitata (61 pazienti), riferisce dell’efficacia clinica di una “mini” trombolisi in pazienti con embolia polmonare definita dagli estensori del lavoro come sub-massiva secondo specifici...
transparent

feb62011

Emodialisi: rt-PA preserva il catetere

Nei pazienti in emodialisi l'impiego dell'attivatore tissutale del plasminogeno ricombinante (rt-Pa) come soluzione di chiusura al posto dell'eparina somministrata una volta alla settimana, riduce l'incidenza di malfunzionamento del catetere venoso...
transparent

set292008

Ictus ischemico acuto: utile trombolisi ritardata

Neurologia-vasculopatie cerebrali Il trattamento con tPA somministrato da tre a quattro ore e mezza dopo la comparsa dei sintomi può ancora garantire modesti ma significativi benefici per quanto riguarda gli esiti clinici di un ictus ischemico acuto....
transparent

giu72007

Subfertilità: ruolo inattivazione del plasminogeno

Il livello di attivatore tissutale del plasminogeno (t-PA) negli spermatozoi è più elevato negli uomini con anomalie dello sperma presenti sia negli uomini fertili che in quelli con subfertilità idiopatica: i livelli di t-PA risultano...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi