Arteriosclerosi coronarica

mag152008

Retinopatia diabetica associata a calcificazioni coronarie

Oftalmologia-retinopatie Sussiste una forte associazione fra retinopatia diabetica, soprattutto se di tipo proliferativo, e la presenza e l’estensione delle calcificazioni coronariche, un indicatore particolarmente affidabile dell’arteriosclerosi....
transparent

ott12007

Meno fibrillazione con le statine

Cardiopatia ischemica I pazienti con sintomi di coronaropatie acute hanno minori probabilità di sviluppare fibrillazione atriale di nuova insorgenza se vengono trattati con statine. Altri fattori correlati con la riduzione del rischio comprendono...
transparent

set242007

Alcool e salute cardiovascolare

Scienze dell’alimentazione-alimentazione e patologia Le più recenti linee guida AHA consigliano di non iniziare a bere alcool se non se ne ha già l’abitudine. Vi sono prove del fatto che un’assunzione di alcool lieve-moderata...
transparent

set172007

Le coronaropatie nei giovani adulti

Cardiopatia ischemica   In base a uno studio condotto nel Regno Unito, il declino nella mortalità derivante dalle coronaropatie osservato negli ultimi 20 anni sta rallentando nei giovani adulti di età compresa fra 35 e 44 anni. Questa...
transparent

giu252007

Sindrome metabolica aumenta rischio morte improvvisa negli uomini

Medicina interna-manifestazioni di malattia Negli uomini sani di mezza età, la sindrome metabolica incrementa il rischio di morte improvvisa e, in misura minore, anche quello di morte improvvisa indipendente dai fattori di rischio coronarico. L’associazione...
transparent

giu182007

Coronaropatie: fattore reumatoide predice aumento del rischio

Cardiopatia ischemica     Gli uomini portatori di fattore reumatoide presentano un aumento del rischio di coronaropatie, anche se non vi è segno di una correlazione simile nel sesso femminile. Questi dati aggiungono peso all’ipotesi...
transparent

giu112007

Ipertensione: pazienti obesi beneficiano maggiormente da terapia intensiva

Ipertensione I benefici clinici della terapia antiipertensiva intensiva nei pazienti coronaropatici è massimale nei soggetti obesi, nonostante il fatto che le riduzioni pressorie risultino minori in questi pazienti rispetto a quelli magri o solo...
transparent

mag282007

Sindromi coronariche acute: bloccanti recettori glicoproteina Iib/IIIa utili a tutte le età

I rischi e benefici associati ai bloccanti dei recettori delle glicoproteine IIb/IIIa sono simili sia nei giovani che negli anziani con sindromi coronariche acute senza slivellamento del tratto ST. Studi precedenti che avevano paragonato gli effetti di...
transparent

mag32007

Coronaropatie stabili: PCI non superiore a farmacoterapia ottimale in prevenzione eventi

La PCI con stenting unita ad una farmacoterapia ottimale non risulta superiore alla sola farmacoterapia ottimale nella prevenzione di eventi cardiaci in pazienti con coronaropatie stabili. Ciò alimenta la polemica contro l’abuso dello stenting...
transparent

mar202007

PCI: idratazione rapida previene nefropatia da contrasto

Cardiochirurgia Una rapida idratazione per via endovenosa prima dell’iniezione del contrasto rappresenta un metodo rapido ed efficace per la prevenzione della nefropatia da contrasto nei pazienti che richiedono un intervento coronarico percutaneo...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi