Arterie

lug92020

Possibile legame diretto tra proteine animali e invecchiamento delle arterie. Lo studio

Un composto prodotto nell'intestino quando si assume carne rossa danneggia le arterie , e può svolgere un ruolo chiave nell'aumentare il rischio di malattie cardiache con l'invecchiamento, secondo una ricerca pubblicata su Hypertension. «Il...
transparent
Ramipril e arteriopatia: ritirato perché contraffatto uno studio di Jama

set212015

Ramipril e arteriopatia: ritirato perché contraffatto uno studio di Jama

Risale al 6 febbraio 2013 la pubblicazione su Jama da parte di un gruppo di ricercatori australiani di uno studio multicentrico che dimostrava la presenza di significativi benefici sulla durata e la qualità del cammino nei pazienti con arteriopatia...
transparent

mag212014

Le arterie dei diabetici non sono tutte uguali

Da un ampio studio trasversale (3.696.778 partecipanti) pubblicato su Diabetes Care emerge che l'associazione tra diabete e vasculopatia periferica varia in base al fenotipo vascolare. Dice Jeffrey Berger , cardiologo alla New York University School...
transparent

mag212014

In diabetici di lunga data arterie protette da cellule progenitrici circolanti

Perché alcuni pazienti che sono diabetici da oltre 50 anni hanno scarse complicazioni vascolari periferiche? Secondo uno studio su Diabetes Care il merito potrebbe essere di Epc e Cpc, sigle che stanno, rispettivamente, per cellule progenitrici endoteliali...
transparent
L’Alzheimer arriva se invecchiano le arterie

nov142013

L’Alzheimer arriva se invecchiano le arterie

Negli adulti anziani un’alta pressione di pulsazione (Pp), definita come sistolica meno diastolica, si riflette sui biomarcatori dell’Alzheimer nel liquido cerebrospinale (Csf): mentre aumenta la proteina tau fosforilata   (P - tau) cala la beta-amiloide...
transparent

feb72013

Ramipril riduce dolore e disabilità in arteriopatia periferica

Il trattamento con l’Ace inibitore ramipril, protratto per 24 settimane in pazienti claudicanti e con arteriopatia periferica (Pad), è associato a una diminuzione del dolore e a un aumento, modesto, della camminata senza dolore
transparent

gen212013

Il calcio nelle arterie è l'oroscopo del diabetico

Il tasso di calcificazione delle arterie coronarie (Cac) è un marcatore importante per la diagnosi di aterosclerosi e la sua progressione è associata in modo indipendente alla mortalità per tutte le cause nella popolazione generale ma non in modo altrettanto...
transparent

mag172011

Arterie rigide se cala l’area ossea corticale

Indipendentemente dall'età e da altri fattori di rischio, nelle donne la rigidità delle arterie risulta inversamente correlata all'area ossea corticale. In questo momento, però, i pathways di segnalazione e molecolari specifici per il sesso che regolano...
transparent

mar72011

Malattia coronarica: proteina c assolta

La proteina C reattiva (Crp) non ha presumibilmente alcun ruolo causale nello sviluppo della cardiopatia coronarica. Alte concentrazioni di Crp su base genetica, infatti, non sono correlate ai fattori di rischio convenzionale e al rischio di malattia...
transparent

gen212009

Arteriopatie periferiche: utile l'esercizio

Cardiologia-arteriopatie periferiche I soggetti affetti da arteriopatie periferiche, con o senza claudicatio intermittens, possono trarre beneficio dalla pratica regolare e supervisionata di esercizi di resistenza per le proprie estremità inferiori...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>