Archivio per anno

dic22013

Demenza: istruzione e prevenzione cardiovascolare ne riducono il rischio

La demenza? Colpisce meno di vent’anni orsono, e quando lo fa arriva più tardi nella vita. Ecco, in sintesi, quanto afferma un articolo appena pubblicato sul New England nella rubrica “Perspective”. «Abbiamo esaminato cinque studi recenti che suggeriscono...
transparent

dic22013

HeartMate II dà più trombosi del previsto

Il dispositivo di assistenza ventricolare sinistra (Lvd) HeartMate II, uno dei più usati perché sufficientemente piccolo da poter essere inserito in cavità addominale, è gravato da un numero di trombosi di pompa (cioè di coaguli formatisi nel dispositivo)...
transparent

dic32013

Ricadute su terapie mirate da natura multiclonale delle leucemie

«Una neoplasia non è formata da una singola popolazione di cellule identiche ma è composta da diversi cloni. Non esiste cioè solo una cellula tumorale con tutte le alterazioni, ma possono coesistere più cellule che possono condividere alcune di tali alterazioni»....
transparent

dic32013

Con la politerapia occorre imparare a convivere

Il termine inglese “polypharmacy” è apparso nella letteratura medica oltre 150 anni fa, ma ha assunto un significato nuovo in anni recenti, a causa dell'accelerazione improvvisa degli ultimi anni: secondo un'analisi del King's Fund descritta sul Bmj,...
transparent

dic32013

Il supporto espressivo giova ai malati di cancro

Si chiama supporto espressivo la psicoterapia basata sulla scrittura sperimentata con successo dai pazienti sottoposti a trapianto di cellule staminali ematopoietiche in uno studio della University of North Carolina (Unc) pubblicato sulla rivista Health...
transparent

dic32013

Per un anziano su tre gli occhialini low-cost sono inadatti

Secondo uno studio apparso su Optometry and Vision Science, rivista ufficiale dell’American Academy of Optometry, l’anisometropia, condizione in cui i due occhi hanno diversa capacità visiva, è molto frequente negli adulti anziani. «Non corretto, il disturbo...
transparent

dic42013

Previsioni in tempo reale anche per l’influenza

In base ai risultati di uno studio recentemente pubblicato sulla rivista Nature Communications, oltre alle condizioni meteo è possibile fare previsioni precise e attendibili anche per i picchi di influenza. Jeffey Shaman della Mailman School of Public...
transparent

dic42013

Passaggio di consegne migliore, pazienti più sicuri

Migliorare il passaggio di consegne tra i medici che smontano e montano di turno nei reparti riduce le frequenza di errori ai danni dei pazienti, almeno secondo uno studio su Jama: «L’insoddisfacente comunicazione dei problemi in sospeso al cambio dei...
transparent

dic42013

Insegnare a comunicare non migliora la fine della vita

Rispetto al normale insegnamento, addestrare i tirocinanti in medicina interna o in scienze infermieristiche con appositi corsi non migliora la qualità della comunicazione sulle cure di fine vita, almeno secondo il giudizio dei pazienti, ma ne aumenta...
transparent

dic52013

Poche informazioni sull’abuso di sostanze tra i medici

Quasi l’uno per cento degli specializzandi in anestesiologia tra il 1975 e il 2009 aveva disturbi da uso di sostanze (Sud) durante l’attività clinica. E il rischio di recidiva durante il follow-up era alto, indicando una futura persistenza del rischio...
transparent
transparenttransparent
transparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community